La notte dell’esordio: riecco sua Maestà

Scritto da , 9 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Il brivido della prima volta. La curiosità, la passione, la voglia di colmare con novanta minuti un’assenza dal campo di gioco ma non certo dal cuore di quasi due mesi. Sarà pur solo Coppa Italia ma l’emozione e l’attesa sono quelle delle grandi occasioni. C’è l’emozione del cetarese Torrente, alla prima sul prato dell’Arechi, c’è quella dei nuovi acquisti, divisi tra campo e tribuna ma anche quella dei reduci della promozione. Qualcuno con la valigia, qualcun altro in cerca di riscatto. E soprattutto c’è l’emozione che potrà regalare ancora una volta il pubblico dell’Arechi. Nonostante il periodo di vacanza all’appuntamento con Sua Maestà non vuole mancare nessuno. E fa nulla che le divise saranno quelle vecchie e probabilmente non ci saranno ancora i nomi sulle spalle dei calciatori. Poco importa: questa sera torna in campo la Salernitana. Basta quello per vivere una notte d’estate di calore e passione. E fa nulla se sarà ancora una Salernitana sperimentale e incompleta. Sebbene scalpitino non scenderanno in campo i big  arrivati dal mercato, ovvero Schiavi, Sciaudone e Troianiello. Di volti nuovi ci saranno il portiere Strakosha e l’esterno Russotto. Non Eusepi che dovrebbe partire dalla panchina. E’ questo l’unico vero dubbio di formazione. L’ex sannita oppure il brasiliano Calil, bomber granata della scorsa stagione, a quanto pare con la valigia in mano? Alla fine potrebbe toccare proprio a Calil, anche perché Eusepi non è certo ancora al top della forma e della brillantezza. Calil, capocannoniere dell’estate granata con dieci gol sarà il terminale offensivo. Ai suoi lati Gabionetta e Russotto. Il centrocampo sarà ancora affidato a Manolo Pestrin, con Moro e Bovo che agiranno da interni. La linea difensiva, in attesa di Schiavi e di altri rinforzi, sarà quella della scorsa stagione. Colombo a destra, Franco a sinistra e Lanzaro e Tuia, che sostituisce di fatto l’infortunato e partente Trevisan, al centro della difesa. In palio c’è un viaggio a Verona, sponda Chievo, il sedici agosto. Ma l’obiettivo principale è partire col piede giusto per continuare a sognare e ricominciare esattamente da come si è terminato. Vincendo e festeggiando.
COSI’ IN CAMPO ORE 20.45
SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Tuia, Lanzaro, Franco; Moro, Pestrin, Bovo; Gabionetta, Calil, Russotto. A disposizione: Liverani, Trevisan, Trozzo, Pollace, Grillo, Perrulli, Arcaleni, Eusepi, Martiniello. All. Torrente
PISA (4-4-2): Bacci; Golubovic, Rozzio, Lisuzzo, Polverini; Peralta, Caponi, Provenzano, Losi; Starita, Montella. A disp: Brunelli, Giacobbe, Forgacs, Bracci, Benga, Benedini, Gianardi, Micchi, Maresca. All: Favarin
ARBITRO: Sacchi di Macerata

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->