La Nostra Libertà presenta progetto ‘La Città della solidarietà’

Scritto da , 12 novembre 2016
banco-alimentare-la-nostra-liberta

In una affollata conferenza stampa, alla presenza di associazioni e cittadini, La Nostra Libertà ha presentato il progetto “La Città della solidarietà”. “Dadieci anni siamo punto di riferimento per la città di Salerno anche per la solidarietà”, ha affermato il vicepresidente Paolo De Marco, “di azione sociale, di raccolta continua di generi alimentari e riconoscimenti pubblici e ottenendo la convenzione con il Banco Alimentare Onlus, un impegno che si è concretizzato anche nelle istituzioni dal novembre 2012 con la proposta istituzionalizzazione della mensa dei poveri e di un dormitorio pubblico comunale, e quindi di istituire il carrello della solidarietà in tutti i supermercati”.

Oggi è stato presentato il bando pubblico per la raccolta e la distribuzione di derrate alimentare per le famiglie indigenti, pubblicato sul profilo facebook dell’associazione, che prevede due fasce, una per il Banco Alimentare, una seconda a seguire per tutti gli altri: “la domanda va proposta alla sede sociale”, spiega la responsabile organizzativa Iolanda Lupo, e “il requisito è una attestazione Isee fino a € 15.000,00.

La raccolta verrà effettuata in sede, nei supermercati che hanno aderito e che aderiranno”, e all’oggi sono già una decina tra cui 2M di Matierno, superrisparmio di via Guercio, Sisa di via Petrone, Conad di Ogliara, Decò di via Vernieri, ed altri che esporranno i loghi delle associazioni promotrici, appunto “La Nostra Libertà”,Con gli occhi di Teresa”, “Aglaia”; le scuole calcio “Neugeburt” e “Primavera”, e in arrivo la Pro loco di Ogliara, con l’ausilio di diverse parrocchie e libere associazioni.

“Un bando aperto, più saranno i supermercati, le parrocchie, gli enti e le associazioni, più forte sarà il sostegno concreto per assistere le famiglie”, ha dichiarato Francesco Vota, “per cui si invita tutti a partecipare alle riunioni pubbliche dei martedì, come ormai da anni, per arricchire e migliorare l’iniziativa, che è promossa da La Nostra Libertà ma appartiene a tutte le associazioni e ai soggetti che vi partecipano”.

 

“Chiederemo il patrocinio morale gratuito del Comune di Salerno, già concesso per il passato, perché l’azione non è polemica con le istituzioni che però hanno fatto poco mentre noi da una vita operiamo senza i soldi di nessuno”, afferma Cammarota, che spiega la proposta che porterà in consiglio comunale : “La casa della solidarieta”, una struttura polifunzionale in uno dei tanti stabili inutili e non venduti del Comune per una mensa dei poveri istituzionale, perché solo  solo il soggetto istituzionale può garantire l’interesse pubblico, con un dormitorio pubblico per i senza fissa dimora, perché una città come Salerno non può permettersi il lusso dell’indifferenza; il “carrello della solidarietà”, un bando morale per tutti i supermercati per apporre un carrello a fine spesa dove lasciare alimenti per i poveri e ritirati da mezzi delle partecipate comunali”; e per Luci d’Artista, così come a Perugia in Eurochocolate pere Amatrice, dinanzi all’albero di Natale l’”albero della solidarietà”, una grande bacheca in plexiglass per raccogliere moneta da parte dei turisti da destinare alla solidarietà.

Consiglia