«La nomina? Mi ha telefonato mio figlio». Ieri sera il giuramento

Scritto da , 4 maggio 2013

Ieri sera il giuramento. La notizia della nomina solo ventiquattro ore prima. «Ho ricevuto la telefonata di mio figlio che aveva letto i nomi sul sito del Governo», racconta De Luca, anche se ammette, «che qualcosa si muoveva già da qualche giorno». Ed, infatti, prime voci c’erano già alla vigilia del primo maggio. Già allora il sindaco De Luca era entrato nella rosa dei possibili sottosegretari. Il suo obiettivo: le Infrastrutture, una delega ambita dai politici del Nord ma che alla fine è riuscito a prendersi lui, nonostante tutto. Merito di Bersani? Probabilmente. Forse proprio De Luca, attualmente, è l’unico esponente del presidente del Consiglio mancato. Dal Pd, oggi, tutti plaudono alla nomina. Da Iannuzzi, alle poche righe della segreteria provinciale (che forse non gradisce poi tanto questo governissimo col Pdl), fino ad Enzo Amendola. Insomma tutti compatti, per ora. Ma siamo certi che dopo le ultime accuse che lo stesso De Luca ha lanciato da più parti, qualcuno del suo partito non si toglierà qualche sassolino dalla scarpa?

 

4 maggio 2013

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->