La Nocerina batte la Paganese nel deserto

Scritto da , 30 novembre 2013
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

Primo successo stagionale per la Nocerina che fa suo il derby dell’agro contro una volenterosa Paganese; una rete dal dischetto dell’ex di turno Lepore regala ai molossi i tre punti in una sfida giocata nel deserto del Mannucci di Pontedera. Scioglie l’ultimo dubbio a pochi minuti dall’avvio il tecnico della Paganese Maurizi; c’è William in campo dal primo minuto mentre Novothny resta in panchina. Consueto 3-4-3 per gli azzurrostellati che piazzano De Sena e Deli a sostegno della punta brasiliana. In casa Nocerina Kostadinovic è preferito a Kamana in difesa, Lepore è impiegato come terzino; a centrocampo c’è Danti nell’inedito ruolo di regista, l’attacco è formato da Davide Evacuo e Martinez.

Gara dai ritmi alti ma povera di contenuti tecnici; c’è grande pressing ed agonismo in campo ma si vedono poche trame di gioco realmente degne di nota. La partenza è tutta azzurrostellata; bastano appena quattro minuti agli uomini di Maurizi per passare in vantaggio. Una verticalizzazione di Giampà manda in tilt la difesa rossonera: Deli brucia Sabbione e con un tocco vellutato supera Gragnaniello in disperata uscita bassa. La Nocerina fatica, imbrigliata dal pressing avversario, gli azzurrostellati sfiorano il raddoppio con William che non sfrutta bene una sponda aerea di De Sena. Al primo vero affondo, però, l’undici di Fontana trova il pari: Lepore manda dentro per Cremaschi, cross di prima intenzione, mezzo liscio di Toppan ed Evacuo è lesto a controllare ed ad insaccare di punta. Nel finale di tempo il ritmo cala, le squadre sembrano accontentarsi del pari ma il colpo di scena è dietro l’angolo: tocco maldestro di Toppan, inserimento di Hottor ed impatto con Volturo; per l’ottimo Dei Giudici è rigore e rosso. Entra Svedkauskas per William ma dal dischetto Lepore mantiene la concentrazione e regala il vantaggio ai molossi.

In avvio di ripresa Maurizi rischia inserendo un centrocampista in più, Martinovic, per Toppan; si passa al 4-3-2. È la Paganese a fare la partita, a dispetto dell’inferiorità numerica; la Nocerina cerca di mantenere le posizioni, scoprendosi meno possibile, ma soffre nonostante l’uomo in più. La formazione rossonera perde Gragnaniello per infortunio, i padroni di casa mandano dentro Novothny. Di spettacolo ce n’è poco; Lepore ci prova su punizione con una botta che sorvola la traversa, la Paganese chiede il rigore per fallo su Novothny, ma Dei Giudici opta per il giallo per simulazione e sembra avere ancora una volta ragione. L’attaccante ungherese è più pericoloso alla mezz’ora quando, su assist di De Sena, impegna severamente Russo, bravo a bloccare a terra. Gli azzurrostellati attaccano con generosità, i rossoneri non riescono a ripartire nonostante le praterie a disposizione; solo nel finale i molossi si rendono pericolosissimi su calcio piazzato con un tiro di Kostadinovic che calcia mala da ottima posizione. La Paganese chiude in nove per l’espulsione di Martinovic, la Nocerina tiene botta e porta a casa il primo successo in campionato.

Paganese – Nocerina 1-2

Paganese (3-4-3): Volturo; Pepe, Toppan (4’ st Martinovic), Perrotta; Meola, Giampà, Franco, Amelio; De Sena, William (45’ pt Svedkauskas), Deli (13’ st Novothny). A disp.: Monopoli, Panariello, Tortora, Berretta. All.: Maurizi.

Nocerina (4-4-2): Gragnaniello (13’ st G. Russo); Lepore, Kostadinovic, Sabbione, Rizza; Cremaschi, Hottor, Danti, Polichetti (22’ st Crialese); Jara Martinez (38’ st Malcore), D. Evacuo. A disp.: Kamana, Kalombo, Aprile, Jogan. All.: Fontana.

Arbitro: Dei Giudici di Latina.

Marcatori: 4’pt Deli (P), 28’ pt D. Evacuo (N), 45’ pt Lepore (N, rig.)

Note: Partita disputata a porte chiuse. Espulsi: 44’ pt Volturo (P), per fallo da ultimo uomo; 46’ st Martinovic per proteste. Ammoniti: Hottor, Sabbione, Malcore (N), Franco, De Sena, Novothny (P). Angoli: 5-1 per la Paganese. Rec.: 1’ pt ; 5’ st.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->