La Mutti Spa di Parma sbarca in zona Asi a Oliveto Citra

Scritto da , 20 giugno 2014

OLIVETO CITRA. Nuovi importanti investimenti sul territorio della provincia salernitana. La Mutti spa di Parma, storica e importantissima azienda della produzione del pomodoro, mette radici a Oliveto Citra, dove – tramite l’ottimo interlocutore Asi (Consorzio Area per lo Sviluppo Industriale) – ha dato il via ad un progetto di sviluppo, espansione, per un valore complessivo di tre milioni e mezzo di euro, in un’area di due lotti (complessivamente di 20.000 metri quadrati nda): il primo in fitto d’azienda – preso in locazione per la durata di un anno – mentre l’assegnazione definitiva del secondo avverrà mediante la partecipazione al bando. La zona interessata è quella del Cratere salernitano (località di Oliveto Citra) che offre condizioni di vivibilità tali da avere attratto numerose imprese negli ultimi anni. La Mutti ha, dunque, acquisito la gestione dello stabilimento Fiordagosto, con opzione sull’acquisto. Per la raccolta stagionale dei pomodori saranno assunte 150 persone, mentre nello stabilimento lavorano 12 persone con impiego fisso. “La scelta è ricaduta sul sito di Oliveto Citra per la collocazione geografica intesa nel senso più amplio del termine, ossia come collocazione nell’ambiente “sociale”, per l’approccio positivo con le è persone del luogo” – afferma l’amministratore delegato Francesco Mutti – “Una scelta determinata anche dal fattore ambientale, per l’ambiente politico: ossia per l’apertura trasparente ai problemi , per l’immediatezza di risposte che abbiamo trovato in Asi che ci ha lasciato piacevolmente sorpresi. Il nostro obiettivo è quello di crescita, di un cammino, di un percorso d’investimento, di sviluppare al sud una dimensione significativa rispetto a quella presente al nord”. “L’ingresso dell’azienda Mutti nel nostro territorio è motivo d’orgoglio per il nostro lavoro” – afferma il presidente Asi Salerno Gianluigi Cassandra – “Un investimento importante dà davvero un contributo molto importante e significativo al comparto agroalimentare per tutto l’indotto che ruota attorno a questo comparto. Il mio appello è quello di impegnarsi sempre più nella manutenzione delle aree industriali, al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro infatti ho chiesto di predisporre i bandi per tutti gli spazi industriali del territorio”. Il Consorzio Asi, si presenta come centro propulsore dello sviluppo industriale locale: “Il nostro obiettivo” – continua Cassandra – “E’ creare i presupposti materiali ed immateriali per favorire la crescita del sistema industriale della provincia di Salerno, anche e soprattutto in questa congiuntura di crisi economico-finanziaria”. Anna Santimone

Consiglia