La Lega attacca il sindaco Vincenzo Napoli. Rosario Peduto “Non è possibile lasciare nell’incertezza migliaia di studenti e soprattutto le loro famiglie”

Scritto da , 30 Settembre 2020
image_pdfimage_print

“Dopo la disastrosa organizzazione della riapertura delle scuole da parte del governo del PD, lo spericolato rinvio dell’inizio dell’anno scolastico in Campania deciso dal centrosinistra di De Luca, anche l’amministrazione cittadina del Partito Democratico riesce a creare ancora più confusione tra le famiglie e gli studenti salernitani comunicando, praticamente di notte, di voler lasciare le scuole chiuse a causa delle condizioni meteo” commenta così la scelta del sindaco Vincenzo Napoli di lasciare chiuse le scuole di ogni ordine e grado il coordinatore salernitano della Lega Rosario Peduto. Scelta che, precisa Peduto, viene contestata non tanto nel merito ma nel metodo e nei tempi “In passato abbiamo assistito alla chiusura delle scuole per allerte meteo meno gravi dei fenomeni che abbiamo visto in questi ultimi giorni, eppure si è proceduto a chiudere gli istituti cittadini con maggiore tempismo di quello visto in questa occasione” continua Peduto. “Gli evidenti effetti del maltempo di questi giorni e la delicata fase post-pandemia della scuola avrebbe dovuto indurre una maggiore reattività dell’amministrazione cittadina. Invece, la scelta di lasciare chiuse le scuole da parte dell’amministrazione di sinistra di Salerno è arrivata tardi, lasciando spiazzate migliaia di famiglia e di studenti” ha concluso il coordinatore della Lega Salerno Rosario Peduto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->