La Givova cerca un successo… capitale

Scritto da , 10 gennaio 2017

SCAFATI. Terza partita in solo otto giorni per la Givova Scafati. Dopo i due incontri casalinghi del 3 gennaio contro Angelico Biella e del 6 gennaio contro Remer Treviglio, alle ore 20:30, la societàdell’Agro saràdi scena al PalaTiziano contro l’Unicusano Roma, attuale sesta forza del campionato, per il recupero della tredicesima giornata di andata del campionato di serie A2. E’ la prima gara in trasferta del 2017 per il team caro al presidente Rossano, a cui ne faranno seguito altre due: domenica prossima (15 gennaio) al PalaEstra contro la Mens Sana Siena e domenica 22 gennaio al PalaBianchini contro la Benacquista Latina. Tutti incontri difficili per i gialloblu,̀ che pero, a prescindere dal valore del- ̀ l’avversario di turno e dagli scherzi del calendario, deve cercare di andare a punti, per abbandonare quanto prima l’ultima posizione del girone ovest ed iniziare la scalata della classifica verso posizioni piùtranquille, lontano dalla zona retrocessione. Coach Perdichizzi potrà contare sull’intero organico a sua disposizione e su un gruppo compatto, solido, che crede fermamente nella possibilità di dare quanto prima una svolta decisiva a questa stagione agonistica. L’avversario che la Givova Scafati affronteràèsicuramente tra i piùforti e competitivi dell’intero raggruppamento, che ha positivamente inaugurato il nuovo anno, facendo suo il derby esterno contro FMC Ferentino, ma èpoi incappato in un brusco stop in trasferta contro Moncada Agrigento. Contro i gialloblùdisputeràla sua prima partita casalinga del 2017, provando a confermare l’ottimo rendimento interno avuto in tutto il turno di andata, nel quale ha perso in sole due particolari occasioni, ovvero nei due derby contro Benacquista Latina ed Eurobasket Roma. I giallorossi, allenati dall’esperto Fabio Corbani, godono di un roster ampio e competitivo, che fa leva soprattutto sulla grande qualitàdei due statunitensi Brown (ala grande da 19,9 punti e 8,5 rimbalzi di media) e Raffa (playmaker da 16,6 punti e 3,9 assist di media). Il quintetto base si completa di giocatori di nazionalitàitaliana di grande spessore, come la guardia Chessa (14,5 punti di media), l’ala piccola Sandri ed il giovane centro Vedovato. Dichiarazione dell’assistente allenatore Umberto Di Martino: «Abbiamo avuto poco tempo per preparare la sfida contro la Virtus Roma e per lavorare sulle cose che non hanno funzionato nella sfida contro Treviglio. Ci attende un tour de force a causa dell’europeo under 18 e del calendario di un campionato che sembra una “farsa”, che ci impone ora tre trasferte consecutive (Roma, Siena e Latina) e che ci consentiràdi giocare nuovamente a Scafati solo a fine gennaio. Dobbiamo ricaricare prima le energie mentali e poi quelle fisiche, perche a Roma ci attende una gara tosta, contro una squadra a cui piace correre, piace giocare a campo aperto, con punteggi elevati, provando ad aumentare il numero dei possessi, tirando anche nei primi secondi dell’azione d’attacco. Dobbiamo stare attenti e soprattutto dobbiamo cercare di non farli correre». Questa la dichiarazione del centro Linton Johnson: «Abbiamo giocato molto bene contro Biella, ma non siamo riusciti a replicare contro Treviglio. Una squadra che deve lottare per la salvezza, deve imparare a giocare ogni partita con lo stesso livello di attenzione. Quanto accaduto contro bergamaschi deve valerci da monito, dobbiamo stringerci ed unirci ancora di piùcome gruppo per uscire da questa situazione complicata”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->