La giunta stabilisce le nuove tasse comunali di Nocera Superiore

Scritto da , 12 dicembre 2015

NOCERA SUPERIORE. Anno nuovo, tasse nuove. In questo mese di Dicembre, la Giunta Comunale di Nocera Superiore si è riunita per discutere delle nuove aliquote per la tassazione che interesserà l’anno 2016. Si parte dalle tariffe Cimp ossia i Canoni per l’istallazione dei mezzi pubblicitari. Per la pubblicità ordinaria, le tariffe sono state stabilite su un periodo annuale e in base ai metri quadri: si va da un minimo di 14 euro fino ad un massimo di 28 euro per la pubblicità ordinaria mentre per la pubblicità illuminata il range va dai 29 euro fino ai 56 euro.
Per la pubblicità effettuata con veicoli, le aliquote sono le stesse della pubblicità ordinaria e si baseranno, anche queste ultime, sulla metratura. Per la pubblicità effettuata per conto proprio su autoveicoli, tutto si baserà sulla portata della vettura: autoveicoli con portata inferiore ai 30 quintali. pagheranno 67 euro, per quelli di portata superiore ai 30 quintali il prezzo è 101 euro, per tutti gli altri 33 euro.
Per le pubblicità effettuate con i pannelli luminosi, le tariffe varieranno a seconda dei metri dei pannelli: pubblicità per conto proprio verseranno un’aliquota di 28 euro per metro quadro, pubblicità per conto di terzi, invece, 56 euro per metro quadro. Aliquote diverse interesseranno le pubblicità effettuate con proiezioni (5 euro, tariffa giornaliera), con striscioni (0,56 euro per metro quadro), con aeromobili (112 euro al giorno), mediante distribuzione di materiale pubblicitario o a mezzo apparecchi amplificatori (11 euro per ogni giorno).
Stabilite anche le tariffe Cosap, il Canone di occupazione di spazi e aree pubbliche, si baseranno sulla superficie occupata e sulla durata. Occupazioni permanenti e temporanee avranno tassazioni diverse, così come avranno tassazioni diverse l’occupazione effettuate per fiere, quelle con l’istallazione di giochi, quelle effettuate dalle aziende e così via.
Per quanto riguarda la Tari, invece, il costo complessivo di gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è stato fissato dal Bilancio di Previsione a circa 3.829.937  euro. Le ripartizioni tra le utenze domestiche e non domestiche sono state fissate in percentuali rispettivamente del 25% e del 75%, in base alla quantità di rifiuti prodotti dalle due diverse categorie. Le utenze domestiche pagheranno in base al numero dei componenti del nucleo familiare e alla superficie calpestabile, tenendo conto sia della quota fissa che variabile.
La tariffa media allora andrà da un minimo di 36 euro ad un massimo di 518 euro. Le utenze non domestiche pagheranno in ragione della superficie calpestabile e della tipologia dell’attività.
Rientrano nel Bilancio di Previsione anche le tariffe dell’utenza ai servizi comunali a domanda individuale, ossia mensa scolastica, impianti sportivi, servizi si integrazione per anziani e disabili e trasporto scolastico. Per l’anno 2016 la Giunta comunale ha approvato un tasso di copertura dei servizi per il 33% del costo complessivo che ammonterebbe a circa 369 mila euro.
Per l’aliquota addizionale comunale Irpef nessun cambiamento. La Giunta Comunale guidata da Cuofano ha deciso di confermare la pressione fiscale vigente per tutto il 2015 anche per il prossimo anno.
Stesso discorso per le tariffe di affissioni. Sono confermate per il 2016 le tariffe relative ai diritti sulle pubbliche affissioni, fissando in 15 mila euro le possibili entrate.

Consiglia