La Fregata Euro ed il Pattugliatore Aviere in sosta al porto di Salerno

foto di Guglielmo Gambardella

La Fregata Euro ed il pattugliatore Aviero in sosta al porto di Salerno fino al 3 luglio. Si tratta di due imbarcazioni della Marina Militare, in fase di dismissione. Quella di Salerno è infatti una delle ultime tappe per conoscere e visitare la flotta, prima della dismissione e della conclusione dell’attività operativa, prevista il 16 luglio. “Per la Marina militare è fondamentale la formazione dei giovani del nostro Paese – spiega il capitano di fregata Nicolò Pisani (Euro) – li educhiamo alla cultura e al rispetto del mare. Se adeguatamente formati, potranno svolgere un ruolo da protagonisti in mare, a salvaguardia del nostro patrimonio, che va conosciuto e valorizzato. E’ uno snodo cruciale, un momento di crescita personale per gli allievi della Scuola Navale Morosini, partecipanti al secondo corso del prestigioso Istituto di formazione che ha sede a Venezia. Acquisite nozioni in ambito marinaresco, in materia di sicurezza in mare e di etica, potranno effettuare una scelta più consapevole riguardo il proprio percorso di vita e professionale”. “Abbiamo partecipato ad importanti operazioni internazionali – dice il capitano di fregata Bruno Viafora, al comando del pattugliatore di Squadra Aviere – nel 2012 per 4 mesi nel mare arabico, in seguito all’attacco alle Torri Gemelle, poi nel Mediterraneo Orientale e per la riacquisizione delle acque territoriali. Il Mediterraneo sembra un mare piccolo (1% dello specchio acqueo) ma è attraversato dal 20% dei commerci internazionali. E’ fondamentale avere una Marina Militare al passo con i tempi. La nostra economia è di trasformazione e il nostro obiettivo è garantire la libertà delle linee di flusso per ottenere stabilità economica”. In occasione della sosta a Salerno, il pubblico potrà effettuare visite a bordo delle navi oggi, venerdì 29 giugno, dalle ore 15.30 alle 18.30. Sarà possible salire a bordo anche domani, sabato 30 giugno, dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15.30 alle 18.30. Visite domenica 1° luglio dalle ore 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.“