La figlia di Che Guevara sarà a Salerno

Scritto da , 18 Giugno 2021
image_pdfimage_print

Il circolo Giangiacomo Feltrinelli, associazione nazionale Italia/Cuba, ospiterà a Cava e Salerno la Dottoressa Aleida Guevara March, figlia di Ernesto “Che”. Aleida è un medico pediatra e lavora presso l’Ospedale Soler Children di William a L’Avana. Ha anche lavorato come medico in Angola, Ecuador e Nicaragua. Aleida ha fatto parte dei contingenti di volontari medici che operano in Africa e in America Latina. Dal 2009 Aleida Guevara aiuta a gestire due case per bambini disabili a Cuba e altre due per bambini rifugiati con problemi domestici. Come pediatra specializzata in allergie infantili, è stata anche coinvolta nel supporto medico per una comunità nell’area allagata intorno a Río Cauto nella parte orientale di Cuba, mentre ha annunciato piani per lavorare sull’Isola della Gioventù, che è stata devastata da diversi uragani del 2008. Aleida giungerà a Salerno nella tarda mattinata di domenica, giornata nella quale non sono previsti impegni istituzionali, effettuerà un tour ai musei e ai templi di Paestum con ritorno in serata a Salerno. Lunedì 21 giugno 2021 la giornata di Aleida inizierà partendo da Cava de’ Tirreni alle ore 10 con la visita al “Giardino della Resistenza” in viale Crispi nella villa Falcone e Borsellino, a seguire incontrerà Sindaci ed Amministratori presso il Comune di Cava de’ Tirreni. Alle ore 12:00 visiterà il costituendo centro polisensoriale “Eidos”. Nel pomeriggio si sposterà a Salerno in via Gelso dove alle ore 17 inaugurerà il circolo provinciale dell’Associazione Italia/Cuba Circolo Giangiacomo Feltrinelli ed incontrerà iscritti e simpatizzanti e parlerà dell’eredità culturale e politica del padre e del suo attuale impegno nell’internazionalismo medico cubano. Alle ore 19 sarà presente al dibattito pubblico “Diritto alla salute” bene pubblico universale, presso la Casa della Sinistra in via M. Ricciardi (Torrione), con le compagne ed i compagni del campo sanitario. Presiederà il dibattito Maria Rosaria Ciao, studentessa universitaria, dove Aleida Guevara sarà relatrice e discuterà con Andrea De Simone, già parlamentare e Presidente della Provincia di Salerno, Franco Musumeci, medico, Walter Di Munzio, medico e Margaret Cittadino, tribunale diritti del malato. Intanto, ieri pomeriggio – presso la Casa della Sinistra – si è tenuto il primo incontro pubblico di Primavera Salernitana sul tema del lavoro. Presenti i principali esponenenti della sinistra salernitana dagli ex parlamentari Salvatore Forte e Andrea De Simone, Franco Mari, Titti Sandulli, Pina Casella, Massimo De Crescenzo nonché esponenti delle associazioni di volontariato come la vicedirettore della Caritas diocesana dell’Agro Sofia Russo. “La pandemia ha reso più drammatica una situazione già drammatica.Governo ed istituzioni locali fanno poco per un un tema che dovrebbe essere centrale per l’agenda politica”, hanno dichiarato gli attivisti proponendo al centro del confronto tra le forze interessate ad una coalizione civica un programma finalizzato a creare occasioni di lavoro ed a garantire il rispetto dei diritti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->