La De Filippis ha finalmente una sede

Scritto da , 19 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

Gli alunni della scuola media De Filippis di Salerno hanno finalmente un luogo dove poter studiare. Dopo mesi di polemiche e di scontri del Comitato dei genitori, gli iscritti di una parte della nota scuola media salernitana, prima situata in via Renato De Martino, hanno una nuova sede. Si tratta di una vicenda iniziata quasi un anno fa con la decisione di
accorpare l’istituto con le elementari e le medie della scuola
Calcedonia, creando una nuova scuola comprensiva. Questo per rispettare i
nuovi parametri imposti dal ministero con una soglia minima di mille
alunni per mantenere aperte le scuole. Una decisione che aveva scatenato
una serie di polemiche con diverse ipotesi alternative che erano state
avanzate da più parti. Per mesi si era discusso sulla possibilità di
trasferire gli alunni della scuola De Filippis all’interno di alcune
aule vuote del liceo classico Torquato Tasso,  ma alla fine a farsi
carico della questione è stata l’amministrazione comunale di Salerno,
che ha ricavato lo spazio per sette classi dentro l’istituto dei
Salesiani, situato nel quartiere Carmine, che già ospita altri uffici
della pubblica istruzione. I nuovi locali sono stati adeguati
strutturalmente ed ora ospitano 7 classi per complessivi 130 alunni.
Ieri mattina il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, accompagnato dal
vice sindaco ed assessore all’Istruzione Eva Avossa, ha  visitato la
nuova struttura situata in via Carlo De Angelis. Accolto da un
calorosissimo applauso e da alcuni cartelloni in suo onore, il primo
cittadino del capoluogo si è detto orgoglioso del lavoro svolto nelle
scorse settimane per individuare le nuove aule per gli alunni della
scuola media De Filippis. “Dopo tante polemiche alla fine è stato
necessario l'intervento del Comune di Salerno. Questo investimento – ha
affermato il sindaco De Luca – ci è costato qualche sacrificio, ma era
importante dare serenità a questi ragazzi, ai loro docenti e ai
genitori. Siamo contenti che la soluzione da noi individuata abbia
riscosso il loro gradimento”. Il primo cittadino del capoluogo  ha
poi lanciato un appello agli alunni: “Siate orgogliosi di questa
splendida realtà d'Europa, ma siatene anche degni: aiutateci a
difenderla con comportamenti civili e responsabili. Occorre – ha
concluso il sindaco di Salerno – che facciate a casa la raccolta
differenziata e che rispettiate la città comportandovi fuori casa così
come fate in casa senza alcuna differenza”. Prima di lasciare
l’istituto dei Salesiani, il sindaco De Luca e il vice sindaco Avossa
hanno ascoltato alcune delle poesie lette dagli alunni per poi farsi una
foto ricordo tutti insieme. Insomma, quella di ieri è stata una
giornata davvero importante per gli alunni della scuola media De
Filippis che almeno per quest’anno avranno delle aule e una scuola dove
poter studiare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->