La carica dei 270 alla “Vietri e dintorni”

Scritto da , 19 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Oltre duecentosettanta atleti provenienti da Campania, Basilicata e Puglia hanno preso parte alla quattordicesima edizione della corsa “Vietri e dintorni”, diventata ormai un appuntamento fisso per la Vietri sul Mare sportiva. La gara, patrocinata dal Comune di Vietri sul Mare e dall’Ept, vede l’organizzazione tecnica del Csi di Cava de’ Tirreni, in campo con il suo presidente Pasquale Scarlino; della Federazione Italiana cronometristi di Salerno e Federazione di Atletica leggera di Salerno. L’organizzazione logistica, invece, è stata affidata al Forum dei Giovani di Vietri sul Mare presente con una folta delegazione, guidata dal presidente Gerardo Ferrari. Base logistica l’Us Vietrese. Il percorso della corsa, svoltasi domenica mattina, si è snodato attraverso i suggestivi borghi di Albori, Iaconti, Raito, Dragonea e Benincasa, per un totale di circa 10 chilometri. Le vincitrici nelle varie categorie femminili sono state: Anna Gaudio, Paola Faggiano, Katiuscia Di Feo, Giulia Iacovino, Anna Lambiase e Angela Maria Terralavoro. Nelle categorie maschili hanno trionfato: Giorgio Mario Nigro, Elio Frescani, Antonello Barretta, Salvatore Naclerio, Vito Moscarella, Carmine Barretta, Francesco Accardo e Ferdinando Costabile. I vincitori sono stati omaggiati con premi in ceramica realizzati dai maestri vietresi, tra gli altri Franco Raimondi, Benvenuto Apicella, Lucio Ronca, Giovanni Mosca, Nicola Campanile, Gaetano Aceto, Enzo Caruso, Pasquale Memoli. In rappresentanza dell’amministrazione comunale è intervenuto l’assessore allo sport Mario Pagano. L’assistenza medica è stata garantito dal dottor Raimondi e dalla sezione di Vietri sul Mare della Croce Rossa Italiana. Vigili Urbani e volontari dell’Anta hanno assicurato il buon andamento della gara podistica mentre i medici di famiglia di Vietri hanno sostenuto questa gara con coerenza e concretezza al motto “lo sport fa bene alla salute”. Tra gli sponsor il Ristorante “Da Lucia” ed il Bar “Eco del Mare”. Il ristoro, invece, è stato curato dai fruttivendoli di Vietri, dal Bar Miramare e dai pasticcieri.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->