La Caputo e Foresi tra i protagonisti del Dantedì salernitano

Scritto da , 25 Marzo 2021
image_pdfimage_print

Domani il Limen Salerno Festival insieme al Comune di Salerno e l’assessore alla cultura Tonia Willburger, con il supporto della Gallozzi Shipping e della Rari Nantes Nuoto Salerno, celebra il Dantedì a settecento anni dalla morte del Sommo Poeta rimanendo fedele alla sua vocazione di porto sicuro nel quale possono convergere tutte le arti ed ogni iniziativa sociale che unisca la cittadinanza. Dalle ore 20:30 andrà in onda lo show del Limen, su tutti i canali social del Comune di Salerno, che ha riunito insieme tante altre realtà festivaliere salernitane che presenteranno i loro lavori dalle 19 in poi. Prima di iniziare, sarà pubblicato ufficialmente il contributo video che riassume la prima edizione del Limen Salerno Festival all’Arena del Mare. Ci saranno tantissimi contributi in nome di Dante e dell’eterogeneità: il più atteso è senz’altro l’incontro con i due rapper Claver Gold e Murubutu nel loro tour in scuole e realtà culturali che approda al Limen con una chiacchierata nella quale le vicende dantesche diventano un’occasione per poter parlare dell’eternità della Commedia e della sua sconvolgente attualità attraverso l’album “Infernum” dei due artisti che traccia un ponte ideale tra poesia e rap. Essenziale è stato il coinvolgimento nel Limen della Gallozzi Shipping e della Rari Nantes Nuoto Salerno, nella persona del giovane Giuseppe Gallozzi il quale ha fortemente sostenuto l’evento di Murubutu e Claver Gold per ampliare quanto più possibile l’offerta culturale cittadina. Inoltre, tanti saranno i contributi da parte delle scuole, dal Liceo Tasso al De Sanctis, dal Da Procida all’Alfano I, le quali hanno come sempre risposto presente all’appello culturale del Limen: reinterpretazioni letterarie, teatro, musica arte visiva e tanto altro, gli studenti e i docenti di tantissime scuole si sono messi in gioco e confrontati con Dante e i risultati sono stati sorprendenti. Altro contributo fondamentale arriva dai tanti artisti e da tante splendide iniziative associative, da Associazione Marea a Giano Podcast, dall’attore Rocco Ancarola alla Compagnia Teatrale “Al di là dei Sogni” fino agli illustratori Francesca Troisi e Chiara Ferrante. Tutta questo mondo culturale è in fermento nel nostro territorio e rende Salerno una città piena di vita e di voglia di emergere per far sì che la gioventù possa prendersi quello che le spetta. Ed ancora ci saranno i contributi di Brunella Caputo e Gianluca Foresi, in rappresentanza del Barbuti Festival La conduzione del Dantedì targato Limen sarà affidata a Radio Semaforo, realtà social incentrata su musica, sarcasmo, arricchimento culturale e divertente intrattenimento, gestita da cinque giovanissimi studenti del liceo Tasso, Andrea Meo, Paolo di Napoli, Andrea Russo, Giovanni Peduto e Marco Marotta, che faranno da Virgilio fra i tanti lavori e contributi che sono pervenuti per la manifestazione con la loro pungente ironia. L’evento sarà online, fattore al quale ormai tutta l’organizzazione del Limen è abituata, ma anche nonostante un periodo estremamente complicato che ci chiede l’ultimo sforzo prima di un lento e graduale ritorno alla normalità, abbiamo scelto di esserci ancora e di dimostrare che neanche le peggiori avversità possano fermarci, ma che, anzi, ci spingono a puntare ancor più in alto, dopo due concertoni online, dal Primo Maggio 2020 al Capodanno 2021 con il Giannimondo di Gianni Fiorito, autore del festival, la prima edizione del Limen all’Arena del Mare e le tante piccole iniziative sul territorio, celebriamo Dante e quella frase che da un anno aspettiamo di poter pronunciare, in attesa della seconda edizione del Limen Salerno Festival, che, come sempre in simbiosi col comune, si terrà all’arena del mare durante la stagione estiva.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->