La campagna per le buone pratiche di protezione civile

Scritto da , 12 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Emanuele Landi

Anche quest’anno a Baronissi si ripropone “Io non rischio”, la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile in programma sabato 13 e domenica 14 ottobre in piazza della Repubblica. Gazebi informativi verranno allestiti dai volontari del Nucleo Comunale di protezione civile e dell’Associazione Il Punto per diffondere la cultura della prevenzione e cercare di sensibilizzare maggiormente i cittadini sul rischio terremoto-maremoto e sul rischio alluvione. “Il cuore dell’iniziativa – queste le impressioni del vicesindaco Anna Petta – è l’incontro in piazza tra i volontari e la cittadinanza per scoprire cosa ciascuno di noi può fare in caso di terremoto o alluvione e sulle buone pratiche di comportamento. “Io non rischio” è un invito ad adottare corretti comportamenti che, attraverso la conoscenza e la con
sapevolezza dei rischi, possono ridurre possibili conseguenze. Da lunedì, inoltre, riprenderanno gli incontri del progetto “Scuola Sicura” per diffondere tra gli studenti la conoscenza della Protezione Civile e le nozioni di base in caso di allerta”. “Io non rischio” è come detto una campagna di livello nazionale. Il sito dell’iniziativa ricorda come attraverso il “tweetstorm” (la tempesta di tweet) sia possibile portare l’hashtag #iononrischio ai primi posti nei trending topics di Twitter, come già capitato nelle precedenti edizioni. La “tempesta di tweet” rappresenta un importante momento di partecipazione e collaborazione utile a pubblicizzare la campagna per invitare i cittadini a scendere in piazza sabato 13 e domenica 14 ottobre. Il Capo Dipartimento della protezione civile, Angelo
Borrelli, nel corso della conferenza stampa di giovedì 11 ottobre, alle ore 10:30 darà l’avvio al Tweetstorm #iononrischio2018 postando il primo Tweet. Da quel momento fino alle ore 12:30 verrà massimizzata l’attenzione degli utenti di Twitter sui temi della prevenzione e delle buone pratiche di protezione civile. Tutti possono partecipare attraverso la possibilità di utilizzare un set di tweet da pubblicare sul proprio account Twitter. Tutti i tweet sono personalizzabili ed è sempre opportuno, accompagnarli ad una mention (nome utente preceduto dal simbolo della chiocciola, per rendere il tweet visibile anche all’utente menzionato), foto, video e link. È possibile utilizzare anche foto e link messi a disposizione dalla pagina del sito.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->