La 16enne Chiara D’Aquino vince il concorso fotografico dell’Università di Salerno

Scritto da , 20 Luglio 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Si chiama Chiara D’Aquino, il prossimo 23 agosto festeggerà il suo 16esimo compleanno. Dovrà frequentare, da settembre, il 3 anno al Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno, sezione E dell’indirizzo Calliope e nel frattempo, però, si sta godendo la meritata vittoria del concorso fotografico dell’Università di Salerno, dipartimento di ingegneria civile, per la sezione “Da Ricordare”. Chiara, si è dunque classificata al primo posto, la sua fotografia, un bellissimo scatto della scalinata dei Giardini della Minerva, è stata scelta tra decine di fotografie giunte alla giuria del concorso. Per lei un bel premio di 500 euro… “Sto pensando cosa fare con questi soldi, forse mi farò un regalo, non lo so ancora” racconta timidamente Chiara, pochi giorni dopo aver ricevuto la notizia che la sua foto si è meritata il primo posto… “Ho scelto di partecipare al concorso perchè sono sempre stata affascinata dalla fotografia. Una passione che forse è nata con me, sin da piccola, amavo scattare foto e anche essere fotografata. La mia prima macchina fotografica mi è stata regalata quando frequentavo le elementari”. Chiara come la maggior parte delle 16enni è una ragazza solare, piena di vita e di voglia di scoprire il mondo, ma soprattutto di realizzare i suoi sogni… “Ho sempre avuto una vena artistica, anche se però ho scelto di coltivarla più come hobby. Ecco perchè ad un indirizzo di studio artistico ho preferito quello classico. Ho scelto però al Tasso l’indirizzo Calliope perchè sono sempre stata affascinata dalla scrittura, dalla comunicazione e dal giornalismo, oltre che dal cinema e dalla recitazione”. Il cinema, appunto, altra grande passione di Chiara. Passione nata frequentando il Giffoni Film Festival… “Ho fatto parte della giuria del festival per quasi 10 anni, un’esperienza bellissima. Poi per diversi anni ho frequentato dei corsi di cinematografia ed anche la scuola di cinema a Napoli. Ecco mi piacerebbe continuare a studiare cinema e recitazione”. Ma non solo, le passioni di Chiara sono anche altre… “Mi piace lo sport, per otto anni ho giocato a pallavolo nell’Indomita Salerno, poi ho smesso, ora mi dedico molto di più allo studio”. E alla fotografia, è il caso di dire, passione questa che sta trasmettendo anche a Martina… “La mia sorellina di 10 anni, che spesso mi fa da modella”. Tornando al concorso fotografico dell’Università di Salerno, dipartimento di ingegneria civile Chiara ha partecipato presentando ben tre fotografie… “Il concorso era diviso in tre sezioni. La prima “Da ricordare” dove si doveva presentare una foto di un qualcosa di architettura da ricordare per il valore storico, e per questa sezione, come detto ho presentato la foto della scalinata del Giardino della Minerva che è uno dei luoghi di Salerno che preferisco. Per la seconda sezione chiamata “Da dimenticare” bisognava presentare una fotografia riguardante gli errori edilizi, gli sbagli fatti da non ripetere mai più, ed in questo caso la mia fotografia rappresentava l’Ufo Bar che si trova nei pressi della zona industriale e che oramai è una struttura in completo stato di abbandono”. L’ultima sezione era “Per il futuro” e in questo caso ho scelto di fotografare un’opera di architettura che si trova nella salita di Montevergine sempre nel centro storico della città. E’ un bel punto di ritrovo anche per i giovani adesso curato dall’Associazione Blam”

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->