Jomi Salerno, un 2013 indimenticabile

Scritto da , 22 dicembre 2013

Una stagione da incorniciare, difficilmente migliorabile in quanto a risultati, di sicuro da ripetere. La Jomi Salerno saluta un 2013 da “favola”; annata storica per il sodalizio salernitano caratterizzata com’è stata da vittorie e primati. Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa, tutto quello che c’era da vincere è stato vinto, ma non solo. Agli archivi anche una prestigiosa parentesi europea, con la partecipazione ai preliminari di Champions League e due turni di Coppa delle Coppe, successi a raffica anche nel settore giovanile diventato negli anni autentico vanto del primo club salernitano. E per conciliare l’aspetto agonistico e la pratica sportiva, si sono dati tutti appuntamento alla Palumbo per chiudere in bellezza un 2013 da ricordare. La prima squadra che, pur non giocando due partite per gli impegni mondiali dell’argentina Belotti ha chiuso l’anno al primo posto in classifica complice l’inattesa sconfitta del Conversano a Cassano, e tutti gli allievi della Scuola di Handball che, sull’onda lunga dei successi delle loro beniamine, stanno facendo il pieno di vittorie nei campionati di categoria. “Una stagione fantastica – dice il presidente Mario Pisapia – assolutamente da ripetere anche perchè è praticamente impossibile fare meglio a meno che non si decida di far più strada in Europa, obiettivo questo difficilmente programmabile. Siamo soddisfatti per i grandi risultati ottenuti dalla prima squadra, per le tante convocazioni in azzurro di molte nostre atlete, ma siamo felicissimi anche per l’attività della nostra scuola di handball. L’entusiasmo, la partecipazione dei più piccoli, la vicinanza delle famiglie sono autentico propellente per la nostra macchina organizzativa, qualcosa che ci spinge ad andare oltre le innegabili difficoltà che attanagliano lo sport italiano. Stiamo costruendo il nostro futuro – conclude il presidente Pisapia – e lo stiamo facendo partendo dalle fondamenta”. La squadra, intanto, non si concede pause. Un piccolo break per il Natale e poi a lavorare in vista della ripresa dell’attività prevista per gennaio. Ad attendere la Jomi un trittico particolarmente impegnativo tra l’undici e il 19 gennaio: la trasferta di Conversano, poi la gara di Teramo per chiudere con l’impegno alla Palumbo contro il Cassano autentica rivelazione della stagione e già “giustiziere” del Conversano.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->