Jomi Salerno, contro Ferrara un ko che non fa male

Scritto da , 1 febbraio 2015

Il Ferrara passa alla Palumbo sfruttando al meglio una giornata no della Jomi decimata dalle assenze e in un momento di non eccelsa condizione psico-fisica. Determinato, il team di Savini ha fatto per intero il suo dovere ingoiando amaro alla fine, appreso il risultato di Cassano dove le padrone di casa, battendo Conversano, hanno staccato l’ultimo biglietto utile per l’accesso alla posta season e ai play off scudetto. Ha poco da rimproverarsi anche la Jomi senza capitan Coppola, fin dal principio, senza la macedone Beba in odore di sostituzione, e senza Pina Napoletano costretta a lasciare il campo dopo trenta minuti di gioco per una botta al ginocchio. In emergenza la squadra di Nasta ha fatto quello che ha potuto tenendo per tutto il primo tempo e nei primi 10 minuti della ripresa salvo poi cedere il passo ad una squadra motivatissima. Bene tra le salernitane le giovani Trombetta, top scorer con nove centri, e la veterana Pavlik. Sopra la sufficienza anche le altre con Iacovello sempre in partita e le giovani Lauretti, Casale, Ferrentino e Lamberti puntuali nello sbrigare i compiti assegnati loro dalla panchina. Per la Jomi una sconfitta che non fa male, perché non altera il risultato finale della stagione che ora sta entrando nella fase decisiva.

JOMI SALERNO-ARIOSTO FERRARA 28-32 (13-15)

Jomi Salerno: Trombetta 9, Avram 5, Coppola , Lamberti 2, Napoletano 1, Iacovello, Pavlyk 6, Ferrentino 2, Benincasa 1, Lauretti 1, Casale 1, Lambiase. All: Giovanni Nasta

Ariosto Ferrara: Gambera, Pernthaler, Fantini, Dobreva 9 , Poderi 3, Verlato, De Marchi, Lo Biundo, Marrochi 3, Brunetti, Zuin 4 , Marchegiani 3, Soglietti 10 . All: Ernani Savini

Consiglia