Jomi Salerno, col Teramo un match che vale una stagione

Scritto da , 17 gennaio 2015
image_pdfimage_print

SALERNO. E’ la partita che può decidere una stagione. La Jomi Salerno sa bene che solo una vittoria sul Teramo le consentirebbe di staccare con due giornate d’anticipo l’accesso ai play off scudetto ed anche una posizione di riguardo nel tabellone di Coppa Italia che si disputerà a metà febbraio a Conversano. “E’ una gara di fondamentale importanza – dice senza utilizzare molti giri di parole il capitano Antonella Coppola – una gara che dovremo affrontare al top delle nostre possibilità per chiudere definitivamente il discorso play off e guardare con maggiore serenità al futuro. Siamo reduci dalla brutta sconfitta di Cassano, una battuta d’arresto che ha complicato i nostri piani e riaperto la lotta play off e dunque tocca a noi chiudere il discorso e blindare almeno il terzo posto”. La lotta per l’accesso ai play off è quanto mai serrata con Ferrara e Cassano Magnago che ora insidiano Salerno e Teramo che, però, ha già centrato il traguardo di metà stagione. Non per questo, però, le abruzzesi affronteranno il match del Pala Palumbo in maniera soft. “ Infatti – aggiunge Coppola – ci aspetta una partita tosta contro un avversario forte e determinato a far bene. Noi abbiamo avuto qualche problema nel corso di queste settimane di sosta, acciacchi che stiamo provando a smaltire a tempo di record. Ma al di là di tutto sarà importante avere dalla nostra parte il pubblico salernitano. Il calore della Palumbo ci aiuterà a superare tutte le difficoltà, sarà importante avere sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni. Questa partita per noi è importantissima”. A proposto di acciacchi. A tempo di record lo staff medico della Jomi sta provando in queste ore a rimettere in sesto Avram e Pavlik e solo dopo l’allenamento di rifinitura coach Nasta avrà chiara la situazione anche se nelle ultime ore sono sensibilmente aumentate le possibilità di vedere in campo le due “bandiere” della pallamano salernitana. “Sto preparando la partita senza di loro – dice Nasta – anche perchè è un’eventualità al momento molto probabile. Inutile dire che Laura ed Oxy sono due giocatrici di fondamentale importanza, ma ad oggi non conto di averle a disposizione”. Con o senza Avram e Pavlyk, Salerno dovrà in tutti i modi scuotersi dopo il brutto epilogo del 2014, che l’ ha vista uscire pesantemente sconfitta dalla sfida in trasferta con il Cassano Magnago. Serve dunque il riscatto immediato per cominciare il nuovo anno con il piede giusto ed assicurarsi un posto nella griglia play off.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->