Investimenti: il cammino per diventare trader esperto passa dalla formazione

Scritto da , 18 Maggio 2021
image_pdfimage_print

Tra il 2020 e il 2021 è aumentato in modo significativo il numero di aspiranti trader, con un incremento considerevole delle persone che hanno iniziato a investire online in modo autonomo. Il fenomeno è stato confermato dai risultati positivi dei principali broker autorizzati del settore, tra cui spicca la performance di eToro in grado di superare i 20 milioni di utenti iscritti alla piattaforma multi-asset dell’intermediario israeliano.

Anche dai dati di Google Trend si evidenzia una crescita sostenuta delle ricerche online degli italiani, con incrementi importanti per le tematiche finanziarie e il trading online. Ad ogni modo, per diventare un trader è fondamentale investire prima di tutto nella formazione professionale, migliorando le proprie competenze per essere in grado di fare trading in modo consapevole e sostenibile.

I consigli degli esperti per chi vuole diventare un trader

 

Per investire online in maniera efficace non basta aprire un conto di trading, ma è necessario dedicare tempo allo studio per imparare le basi dell’attività finanziaria e fare pratica con un conto demo. Un approccio professionale consente di evitare alcuni errori comuni tra gli investitori principianti, per crescere in modo graduale e apprendere come realizzare strategie operative efficaci, valutando con attenzione come gestire il proprio capitale in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Per cominciare a investire è indispensabile selezionare fonti serie e affidabili, come l’autorevolissimo CorsoTradingOnline.net, portale web dove trovare recensioni utili per scegliere il broker più adatto alle proprie esigenze, guide per migliorare le competenze finanziarie e consigli importanti per evitare le truffe nel trading.

Secondo gli esperti del portale, un trader neofita deve imparare innanzitutto l’analisi tecnica, per capire come studiare i grafici attraverso l’utilizzo di indicatori e oscillatori, creando metriche personalizzate per ottenere insight efficienti e ottimizzare le strategie operative. Allo stesso modo, è necessario imparare anche l’analisi fondamentale, lo studio dei fattori macroeconomici più rilevanti per comprendere il sentiment dei mercati, un approccio da non sottovalutare soprattutto per gli investimenti di medio e lungo termine.

Inoltre, è essenziale apprendere come realizzare un corretto money management, tramite valutazioni accurate del rapporto rischio/rendimento degli investimenti e la definizione di strategie di trading ottimali, considerando il capitale a disposizione, la propensione al rischio e i risultati prefissati. Ovviamente, durante questo processo di studio bisogna anche operare con un conto demo, uno strumento indispensabile per mettere in pratica quanto appreso e capire i meccanismi del trading finanziario in un ambiente sicuro e privo di rischi.

Quali sono le strategie di trading più utilizzate dai trader

 

Per investire sui mercati finanziari bisogna necessariamente scegliere una strategia di trading online, selezionando l’approccio giusto a seconda del tipo di investimenti che si vogliono realizzare e del proprio livello. Una delle soluzioni preferite dai trader retail alle prime armi è il day trading, con il quale si utilizza soprattutto l’analisi tecnica per investire all’interno della stessa giornata di negoziazioni. In questo modo non si devono pagare le commissioni di overnight, in più è possibile controllare il rischio con stop loss e take profit.

I trader più esperti scelgono spesso lo scalping, una tecnica più complessa in quanto si tratta di trading ad alta frequenza, per la quale si usano trading system che aiutano a investire in modo rapido, speculando sulle minime variazioni dei prezzi degli asset. Un approccio intermedio è lo swing trading, con il quale si cerca di sfruttare tutta la forza delle tendenze, effettuando operazioni che in base alle circostanze possono durare poche ore o alcuni giorni, chiudendo la posizione soltanto quando la spinta del trend si esaurisce.

Un’altra opzione è il trading di posizione, ovvero la compravendita di azioni e ETF sul mercato, in cui si opera con orizzonti temporali di lungo periodo, costruendo un portafoglio bilanciato e strutturato per investire sulla crescita delle aziende e ottenere anche dei dividendi. Ovviamente non esiste una soluzione adatta a tutte le esigenze, infatti bisogna usare il conto demo per provare le varie tecniche e trovare la strategia adatta, oppure diversificare utilizzando approcci diversi in base al contesto e alle opportunità del momento.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->