Invalidi al 100% pagano il biglietto per la Salernitana. La denuncia di Gagliano e Provenza

Scritto da , 31 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

Fa discutere la scelta della Salernitana di fare pagare ai diversamente abili e ai loro accompagnatori un biglietto di 5 euro per assistere alle partite. In passato l’ingresso allo stadio Arechi per i tifosi disabili al cento per cento era totalmente gratuito fino ad esaurimento dei posti riservati.Il problema è stato sollevato già nelle scorse settimane e la società granata ha deciso di aprire un botteghino dedicato di sabato mattina per evitare le file ai diversamente abili. Troppo poco secondo il consigliere comunale Luciano Provenza, presidente della commissione Politiche sociali, che, sollecitato dalle numerose proteste di cittadini ricevute, ricorda come “in altre società calcistiche, sia di serie A che di serie inferiori, è riservato ai disabili al 100 per 100 un numero di posti gratuiti fino ad esaurimento degli stessi e spesso le società provvedono anche al trasporto dei disabili allo stadio. Non si comprende per quale motivo a Salerno i disabili al cento per cento debbano pagare un biglietto”. Trattare in questo modo i diversamente abili lede l’immagine della città di Salerno secondo Provenza che chiede alla Salernitana, a partire dalla prossima gara casalinga, l’ingresso gratuito allo stadio per i diversamente abili al cento per cento. Sulla vicenda è intervenuto anche il Capogruppo Consiliare dell’UDC Salvatore Gagliano secondo il quale “dovrebbe essere un dovere tutelare le fasce più deboli ed invece, anche per una normale gara di calcio, si riescono a penalizzare persone che hanno diritto a ben altre attenzioni”. Gagliano ha anche convocato per mercoledì mattina la Commissione trasparenza per valutare se all’interno della convenzione tra Salernitana e Comune di Salerno è previsto l’ingresso gratuito per i diversamente abili al cento per cento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->