Insegna inglese senza conoscerlo

Scritto da , 29 marzo 2018
image_pdfimage_print

Un’insegnante di inglese che non sa l’inglese. Possibile? A quanto pare sì. In occasione dell’ultima Festa del Papà, stando a quanto apprendiamo dal racconto di alcuni testimoni diretti dell’accaduto, ai bambini della scuola San Giovanni Bosco di Salerno è stato consegnato in foglio, con su disegnato un papillon da colorare e la seguente dedica: “The beast in the word”. L’intento era chiaramente quello di far dire ai piccoli, in lingua inglese, che il loro papà “è il migliore del mondo”. Peccato, però, che la frase corretta sia “The best in the world” mentre quella scritta dalla sedicente insegnante di inglese sui fogli consegnati agli alunni suona più o meno così, se tradotta in italiano: “La bestia nella parola”. I genitori, ovviamente, hanno immediatamente protestato con la direzione scolastica che, a sua volta, ha chiesto spiegazioni a chi si occupa delle attività extrascolastiche. Risultato: la signorina è stata sostituita da un collega uomo e tutto è stato messo a tacere. Pare, comunque, che identico episodio si sia verificato anche in altre scuole dell’infanzia di Salerno. E sarebbe il caso di capire, adesso, come vengono gestite le attività extrascolastiche dei bambini, chi presenta i progetti, chi li valuta e quali sono i criteri di selezione. Perché sarebbe clamoroso se, per favorire qualche amico, si giocasse sul futuro delle nuove generazioni e sulla loro formazione.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->