Incidente a Perugia muore carabiniere salernitano

Scritto da , 9 luglio 2017

Pina Ferro

Il motorino sul quale viaggiava è stato travolto da un’autovettura. Costantino Camera 52 anni, originario di Roccadaspide, è spirato per le gravi ferite riportate a seguito del sinistro. Appuntato dei carabinieri, in servizio presso la sezione di polizia giudiziaria del Tribunale di Perugia, da anni era residente nel quartiere Monteluce nel capoluogo umbro. L’incidente è avvenuto nel corso della notte tra venerdì e sabato lungo la strada statale del Trasimeno Ovest ne pressi di Corciano, all’altezza di un ristorante. Libero dal servizio, intorno a mezzanotte e mezza stava guidando una Vespa che, all’altezza di un ristorante – stando a una prima ricostruzione operata dalla polizia stradale giunta sul posto dopo il sinistro – si è scontrata con una Fiat 500. A seguito all’incidente l’appuntato è stato sbalzato al suolo. Immediatamente sono scattati i soccorsi. Il militare è stato trasferito da un’ambulanza del 118 al vicino ospedale dove è stato ricoverato in gravissime condizioni e sottoposto alle prime cure del caso. Purtroppo, nonostante gli sforzi operati dal personale sanitario, Costantino Camera è spirato poco dopo il ricovero a causa delle gravi lesioni gravi lesioni riportate come riferisce l’Azienda ospedaliera di Perugia. Costantino Camera lascia una moglie e una figlia di 20 anni, oltre alla sorella che vive a Castel San Lorenzo ed è professoressa di matematica. La madre, che spesso veniva a trovare vive a Roccadaspide. Sui social il ricordo dei colleghi che lo descrivono come una persona eccellente e un grande professionista. “Ciao Costantino in destino crudele ti ha strappato alla vita. Tutti ti dobbiamo qualcosa. Sei stato un esempio di attaccamento all’Arma e di passione per il tuo lavoro. Mi mancherà il tuo “Ciao Compagno” e la conseguente risatina. So che ora scorrazzi per il Paradiso concedendo il tuo sorriso a tutti come facevi qui. Ciao”. Scrive il collega Francesco Patiti. La notizia della morte di Costantino Camera si è immediatamente diffusa a Roccadaspide dove l’appuntato aveva tanti amici e dove tornava molto spesso.

Consiglia