Incandidabili Aliberti e Barchiesi

Scritto da , 19 gennaio 2018

NOCERA INFERIORE – Pasquale Aliberti e Roberto Barchiesi sono incandidabili. L’ex sindaco di Scafati e l’ex componente della maggioranza consiliare non possono partecipare alle prossime competizioni elettorali per i prossimi cinque anni. A deciderlo, ieri, sono stati i giudici del Tribunale civile di Nocera Inferiore, presidente Marano. Era il 28 novembre scorso quando presso il palazzo di giustizia della cittadina dell’Agro si tenne l’udienza relativa alla richiesta di incandidabilità dei due amministratori. Richiesta avanzata dal Ministero, cosa già avvenuta a suo tempo anche per Alberigo Gambino. La richiesta ai giudici civili è stata avanzata a seguito dell’inchiesta che vede coinvolti Aliberti e Barchiesi per scambio di voti politico mafioso.Nel corso dell’udienza dello scorso novembre, Aliberti si  difese dalle accuse e spiegò anche perché a suo avviso non poteva essere accolta la richiesta di incandidabilità presentata dal Ministero. Alberti dinanzi al collegio civile del Tribunale di Nocera, presidente, sostenne di aver già reso interrogatorio alla Direzione Distrettuale Antimafia presso la Procura di Salerno in merito agli addebiti a suo carico e che al momento la sua posizione è quella di indagato e non di condannato. Ora non resta che attendere la decisione della Cassazione in merito al ricorso presentato dall’avvocato dell’ex amministratore Silverio Sica, avverso alla decisione del Riesame circa l’arresto dello stesso Aliberti. Il nome di Roberto Barchiesi  è apparso in quelle pagine di verbali riempite dalle dichiarazioni di Alfonso Loreto. Il pentito per un periodo di tempo è stato vicino alla famiglia Barchiesi, avendo sposato la nipote, da cui ha avuto una bambina.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->