In spiaggia con i topi. Fuga dai lidi di Pastena

Scritto da , 11 agosto 2013

di Giuseppe D’Alto
Un bagno con i topi. Succede anche questa nella Salerno Europea. Nella Salerno che pensa sempre meno come una città di mare e si prepara già per illuminarsi “d’immenso” a Natale. In attesa delle nuove piste di sci a Giovi a Salerno si lancia la moda del bagno con i topi. L’evento, sicuramente poco gradevole per i bagnanti, si è verificato nel pomeriggio di ieri. Le spiagge, essendo sabato, erano abbastanza affollate nonostante in tanti abbiano già lasciato la città per spingersi in luoghi turistici più accattivanti. Magari senza sporcizia sulla spiaggia e con un mare cristallino (anche se sotto quest’aspetto le cose sono andate nettamente meglio rispetto alle passate stagioni balneari) e, soprattutto, senza i topi come compagni di tintarella. In ogni caso l’evento, almeno per chi ha assitito al raccapricciante spettacolo, è stato di quelli che saranno ricordati a lungo. All’improssivo sulla spiaggia di Pastena sono arrivate decine di topi. Le urla delle ragazze, i timori delle madri per i bambini… Si sono vissuti autentici attimi di panico con una fuga di massa dalle spiagge. Immediato l’intervento dei titolari degli stabilimenti balneari posizionati sul lungomare Colombo per frenare l’invasione ed evitare ulteriori problematiche nel pieno della stagione estiva. “Ancora una volta paghiamo per l’inefficienza di qualcuno – spiega Peppe del Lido Colombo. E’ vero che i topi saranno venuti fuori come conseguenza della pioggia di ieri (venerdì ndr) ma se fosse stata effettuata, come gli altri anni, la derattizzazione sicuramente non ci saremmo trovati con la spiaggia invasa da topi. Solo noi ne abbiamo presi 7/8. Dal nostro punto di vista facciamo il possibile per contrastarem il fenomeno ma il nostro intervento diventa praticamente inutile se non viene portata a termine un’azione complessiva di bonifica fognaria con la derattizzazione. Si parla di città europea ma così non si va da nessuna parte…
E pensare che quest’anno, a parte uno sversamento di rifiuti quindici giorni fa, il mare è stato sempre pulito. E’ in estate che c’è un maggior flusso di turisti ed è in questo periodo che dobbiamo farci trovari pronti sotto tutti gli aspetti. Ora non so se la competenza per questa problematica spetti al Comune o all’Asl ma di certo bisogna trovare una soluzione per evitare che si verifichino situazioni come quella di oggi (ieri per chi legge ndr) che non fanno altro che danneggiare l’immagine della città e creare problemi a noi gestori”. In caso contrario i bagnanti, oltre che con sdraio ed ombrellone, dovrebbero recarsi in spiaggia anche con una trappola per topi. Ma si Salerno è sempre pronta a lanciare nuove tendenze.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->