In Ricordo di Natascia Somma

Scritto da , 28 aprile 2017

 

Ad un mese dalla scomparsa di Natascia Somma, il ricordo fa rivivere la Donna. Ancora attoniti per l’improvvisa scomparsa dell’amica rimasta semplice, schietta e sincera, per aver perso inaspettatamente un’ amica che ci voleva bene, con la quale si è condivisi momenti che sono patrimonio di un’umanità che cresce e migliora attraverso un’azione etica che è quella dello sport, non riuscendo a scorgere sino in fondo cosa si nascondesse nella filigrana di un evento, che proiettava dinanzi ai nostri occhi il profilo temibile della morte, oggi, quanti hanno il dono della Fede, potranno affermare che Natascia è stata rapita agli uomini, perché «Divenuta cara a Dio, fu amata da lui» (Sapienza 4,10), continuando ad attuare il suo messaggio di onestà e fiducia nel futuro, e di solidarietà per il prossimo che ha costituito il suo vero patrimonio spirituale. La messa di Trigesimo, verrà celebrata questo pomeriggio, alle ore 16,30 nella Chiesa di Santa Lucia. Nel rinnovare commossamente il ricordo della sua figura, Olga Chieffi, e “Zia” Laura Iuppo, unitamente all’intera redazione di Cronache del Salernitano, abbracciano ancora una volta, con grande affetto la madre Margarete Hermann, i fratelli Elettra e Igor, i figlioletti Sveva e Mattia, il compagno, la famiglia tutta.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->