In rete i servizi di 8 comuni del salernitano per migliorare i servizi per tutti i cittadini

Scritto da , 1 dicembre 2015

ANGRI. Il progetto, partito durante la gestione del commissario prefettizio Pezzuto prima, dell’amministrazione Mauri poi per essere il suo iter infine continuato con l’amministrazione Ferraioli. Si tratta di un progetto che interesserà tutti i cittadini e grazie al quale vedranno facilitati i rapporti con l’ente comune e assicurare servizi al cittadino in maniera rapida ed efficace è tra le priorità dell’agenda digitale della pubblica amministrazione, impegnata nel processo di dematerializzare degli atti e dei documenti per garantire un accesso telematico e risposte immediate alle richieste.  Sempre nell’ottica di un dialogo 2.0 con gli uffici, è emersa, come valore aggiunto, l’opportunità di una ‘messa in rete’ dei servizi da parte di Comuni afferenti allo stesso territorio geografico o simili demograficamente. La ‘rete’, intesa sia come spazio digitale dove il cittadino attinge per esigenze quotidiane di carattere documentale e sia come sistema glocal di più enti pubblici, rappresenta, in tal senso, l’elemento distintivo di chi, com’è avvenuto per gli otto Comuni, è in grado di innovare insieme facendo del territorio la radice comune del buon governo.  Senza stress, comodamente seduti sul divano di casa, i cittadini avranno modo di spulciare, leggere ed accedere a procedimenti amministrativi e servizi on-line. Hanno aderito al progetto i sindaci di otto comuni della provincia di Salerno, tra cui Angri, Castellabate, San Giorgio a Cremano, Montecorvino Rovella, Nocera Superiore, Pagani, San Marzano sul Sarno e Vietri sul mare. In mattinata i sindaci corresponsabili del progetto si sono dati appuntamento presso la casa del cittadino in piazza Doria per la presentazione ufficiale. Il progetto “Innoviamo insieme” cofinanziato dall’Unione Europea attraverso i fondi del PON Campania, mette gli uffici comunali in rete e trasforma l’ente concedendo ai cittadini la possibilità di accedere in maniera semplificata ai servizi dell’ente. “Voglio esprimere ringraziamento a coloro che hanno contribuito a realizzare questo progetto che ha una grande validità e consente al cittadino di ridurre le distanze con la pubblica amministrazione utilizzando molteplici servizi che diminuiscono i tempi di attesa, allo stesso tempo, dobbiamo fare in modo di avvicinare i cittadini a questi nuovi sistemi” ha affermato il sindaco Cosimo Ferraioli. Nel settore informatico l’amministrazione non intende limitarsi al solo progetto presentato in mattinata. “E’ un servizio che non deve essere fine a se stesso, ha precisato inoltre il sindaco Ferraioli, credo che sia diventato improcrastinabile e indispensabile avere un servizio informativo centralizzato che sia in grado di mettere nelle migliori condizioni non solo i cittadini ma anche gli operatori e la pubblica amministrazione”. Il progetto “Innoviamo insieme” ha mosso i primi passi nel 2009 e successivamente sostenuto dall’azione della precedente amministrazione.

Consiglia