In 1900 per 156 posti a Medicina

Scritto da , 4 Settembre 2020
image_pdfimage_print

La carica dei 1900. Ieri mattina all’Università di Fisciano erano 1900 gli aspiranti medici e odontoiatri di domani. 1900 ragazzi e ragazze che hanno tentato il test di ammissione ai Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia / Odontoiatria e Protesi dentaria. I circa 1900 che hanno partecipato al test, sono arrivati al campus di Fisciano di buon ora per sottoporsi da prima ai controlli previsti dal regolamento n materia anti-covid – 19. 1900 o forse qualcosina in più quelli che hanno tentato di assicurarsi uno dei 156 posti disponibili all’UNISA per quanto concerne la facoltà di Medicina e i 30 posti disponibili di Odontoiatria. Circa 150 le unità di personale, tra docenti e tecniciamministrativi, impegnate nello svolgimento delle operazioni che hanno interessato 26 aule del campus. L’Ateneo salernitano ha lavorato ad un articolato piano organizzativo al fine di garantire una fluida gestione delle attività, nel massimo rispetto della normativa di sicurezza antiCovid19. Il Rettore Vincenzo Loia, prima dell’inizio della prova, ha dichiarato: “Una macchina organizzativa che è partita da inizio luglio con una commissione dedicata, volta a definire un protocollo di sicurezza con il supporto della Questura e il coinvolgimento della Prefettura. Insieme abbiamo elaborato un modello operativo che ieri mattina, già dalle 7.30, ha dimostrato la sua efficienza. Abbiamo fatto tutto questo per garantire a tutti i partecipanti la massima sicurezza. Sono state circa 150 le unità del nostro personale docente, ricercatore e tecnico – amministrativo che hanno supportando le operazioni di accesso, con altre 70 unità ausiliari. Voglio ringraziare, inoltre, anche tutte le Forze dell’Ordine che ci hanno affiancato in questa giornata particolare: ho visto un dispiego davvero generoso di unità, che hanno controllato gli accessi alle aule ed evitato inutili quanto pericolosi assembramenti. Una fotografia che mi riempie di gioia è vedere il campus finalmente popolato dagli studenti, dopo i mesi di lockdown. Con oggi possiamo dire che siamo finalmente ripartiti e speriamo di poter proseguire le nostre attività sempre in tranquillità e nel rispetto delle regole”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->