Imu: residenti all’estero valgono meno degli immigrati in Italia

Scritto da , 11 giugno 2013

Si tratta di pura cupidigia ed è il sintomo di un cambio di mentalità? non è ancora chiaro, fatto sta che, mentre ai cittadini stranieri in Italia viene sospesa L’Imu sulla prima casa posseduta nel nostro Paese, ai cittadini italiani che vivono e lavorano all’estero non viene riconosciuto lo stesso diritto, anzi il Comune di Salerno applica l’aliquota massima come seconda casa, anche all’unico domicilio di un cittadino italiano che per motivi di lavoro non è iscritto all’anagrafe metropolitana, bensì a quella degli italiani residenti all’estero. E’ singolare rilevare che in questa area impositiva lasciata al pieno arbitrio del Comune, la sua amministrazione si sia spinta sulla posizione meno favorevole al contribuente e viene da pensare se il fatto che i residenti all’estero non possano votare alle amministrative non abbia influito sulla scelta.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->