Impresa della Salernitana, Chievo ko: Bovo espugna il Bentegodi al 120′

Scritto da , 17 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

VERONA. Impresa della Salernitana che espugna il Bentegodi di Verona, battendo il Chievo con un gol di Bovo giunto all’ultimo minuto dei tempi supplementari. Una vittoria che non fa una grinza e che conferma che questa squadra, con qualche innesto mirato, potrà dire la sua anche in serie B.

Dopo 9′ il primo squillo è del Chievo con Paloschi che s’invola in area ma viene anticipato in extremis da Lanzaro. La pressione dei clivensi si fa di minuto in minuto sempre più insistente, collezionando soprattutto calci da fermo che trovano sempre preparati i difensori granata. L’azione più concreta giunge al 29′: Castro con un colpo di tacco libera Pellissier, la palla crossata dall’esperto attaccante viene impattata da Paloschi, ma la conclusione dell’ex milanista centra in pieno la traversa a Strakosha battuto. Poco dopo ci prova Pellissier, il cui colpo di testa termina di poco al lato. Al minuto 36 è ancora una volta Paloschi a sprecare, lisciando clamorosamente a pochi passi da Strakosha dopo un delizioso cross di Gobbi. Il Chievo è arrembante ed un minuto va ancora vicino al gol, stavolta con un colpo di testa di Castro che finisce fuori di un soffio. I veronesi al 43′, sempre sull’asse Castro-Paloschi, provano a passare ma il centravanti si allunga il pallone nel tentativo di superare Strakosha, l’azione si spegne e la Salernitana si salva ancora. Al 45′ giunge l’occasione più clamorosa per i granata. Bovo ruba palla a centrocampo, s’invola verso Bizzarri in compagnia di Russotto. Quest’ultimo, servito dall’ex Padova, cincischia troppo consentendo ai difensori veronesi di recuperare e salvare. Su questa chance per la Salernitana si conclude la prima frazione, con il punteggio fermo sullo 0-0.

L’avvio della ripresa è meno scoppiettante con le due squadre che si fronteggiano su toni agonistici molto elevati. La Salernitana è più viva e dopo aver guadagnato campo al 63′ protesta per un giallo a Hetemaj che colpisce la palla con la mano evitando il contropiede solitario di Russotto. Nel frattempo Torrente sostituisce Moro e lo stesso Russotto concedendo l’esordio ufficiale a Sciaudone e Troianiello. La Salernitana controlla bene la gara senza correre più pericoli ed anzi, proprio al 90′, va vicinissima al gol qualificazione. Gabionetta parte in velocità, punta gli avversari e con un sinistro velenoso impegna severamente Bizzarri che devia in corner. Le due squadre s’accontentano ed il match va ai supplementari. Senza più sostituzioni a disposizione, Chievo e Salernitana dosano le forze nell’extra time. I 30′ riservano azioni sporadiche da una parte e dall’altra ma senza impensierire più di tanto Strakosha e Bizzarri. Poi al 120′ il lampo: Colombo ruba palla ad Hetemaj, lancia Troianiello in contropiede che a sua volta serve Gabionetta, il brasiliano scarta un cioccolatino per Bovo che batte Bizzarri e si conferma uomo della Provvidenza. La Salernitana all’ultimo respiro espugna il Bentegodi, superando con merito una squadra di serie A come il Chievo e conquistando l’accesso al quarto turno di Coppa Italia, a dicembre contro lo Spezia. Chi vincerà affronterà la Roma.

CHIEVO VERONA – SALERNITANA 0-1

CHIEVO VERONA (4-4-2): Bizzarri; Frey, Gamberini (84′ Dainelli), Cesar, Gobbi; Castro, Hetemaj, Radovanovic (67′ Christiansen), Birsa (84′ Pepe); Pellissier, Paloschi. A disp.: Bressan, Seculin, Rigoni, Vajushi, Sardo, Cacciatore, Inglese, Mattiello. All.: Maran

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Schiavi (75′ Bocchetti), Franco; Moro (57′ Sciaudone), Pestrin, Bovo; Gabionetta, Eusepi, Russotto (67′ Troianiello). A disp.: Liverani, Ronchi, Pollace, Trevisan, Grillo, Perrulli, Calil. All.: Torrente

Arbitro: Giacomelli di Trieste (Marzaloni/Valeriani – IV uomo Serra)

MARCATORI: 120′ Bovo

NOTE: Spettatori circa mille di cui una trentina di fede salernitana. Ammoniti Pestrin, Franco, Gabionetta, Cesar, Hetemaj, Sciaudone. Recuperi 1′ pt, 3′ st, 1′ pts, 1′ sts

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->