Impegni non mantenuti: la Cisl attacca Bruscaglin

Scritto da , 14 agosto 2013

Impegni non mantenuti, la Cisl attacca il comandate del vigili urbani Bruscaglin. «E’ oltremodo inaccettabile – dicono Raffaele Vitale (segretario aziendale della Cisl Fp) e Vincenzo Della Rocca (coordinatore della polizia locale della Cisl Fp) – l’atteggiamento arrogante del Maggiore Eduardo Bruscaglin che continua volutamente ad ignorare gli accordi raggiunti con la parte pubblica e politica rappresentata, dall’assessore alla Mobilità Luca Cascone, dal Segretario Generale Ornella Menna, dal Coordinatore staff sindaco Felice Marotta e dal Ragioniere Capo Luigi Della Greca, non ultimo l’accordo del 9 agosto scorso, che prevedeva l’impiego di 3 unità (per motivi di sicurezza) nel turno serale 18.00/24.00, nonchè la rotazione di tutto il personale sul servizio notturno. Turno notturno 20.00/08.00, che vede utilizzare ciclicamente i medesimi componenti (escludendo di fatto dalla rotazione il restante personale), che si vedono costretti a prestare il proprio servizio ben oltre l’orario ordinario superando abbondantemente il limite giornaliero delle 10 ore lavorative previsto dal D.lgs 66/2003 e s.m., con grave ripercussioni e danno psicofisico». «Nel merito – spiegano ancora – oltre a rappresentare il non rispetto da parte dello stesso responsabile del Corpo di Polizia Municipale degli accordi ci vediamo costretti ad evidenziare la completa assenza di politiche integrate della sicurezza urbana ed insufficienti tutele sulla sicurezza proporzionate alla complessità delle mansioni richieste ai lavoratori della Polizia Municipale». (a.p.)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->