Imparare a vivere l’ Università di Salerno

Scritto da , 16 febbraio 2016

 

Presentata ieri mattina a Palazzo di Città, la dieci giorni del nostro ateneo per la grande kermesse UnisaOrienta 2016

Di ANTONIO SANSONE

Nella mattinata di ieri, presso la sala della Giunta del Palazzo di Città di Salerno, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione di UNISAOrienta 2016, manifestazione di orientamento promossa dal CAOT – Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato dell’Università Di Salerno. Un progetto ambizioso  giunto alla sua dodicesima edizione che negli ultimi anni ha accolto decine di migliaia di studenti dei licei di tutta la regione, all’interno dell’Ateneo salernitano. Per il secondo anno si svolgerà all’interno del campus di Fisciano, presso il plesso della Scuola di Giurisprudenza e l’Aula Magna. La 10 giorni di seminari e incontri, dal 17 febbraio al 1° marzo, vedrà impegnati circa 150 docenti e molti ospiti. La manifestazione intende offrire agli studenti, oltre che un primo approccio alla didattica ed alla formazione attraverso seminari ed info point dedicati ai singoli corsi di studio, anche un’occasione d’incontro con personalità rappresentative del mondo dell’università, del lavoro, della cultura che parteciperanno per sollecitare i giovani a scegliere con consapevolezza il loro futuro percorso di studio. “Lo slogan della manifestazione scelto quest’anno parla chiaro: Orientarsi alla scelta – Consigli di viaggio” ci spiega la professoressa Rosalba Normando, Delegata del Rettore all’Orientamento e Direttore del CAOT “ orientare gli studenti verso una scelta che possa soddisfare le loro aspettative. I consigli di viaggio saranno le numerose citazioni di grandi autori e uomini di cultura, che accompagneranno gli studenti in un itinerario tematico, durante tutta la giornata, offrendo spunti di riflessione sul cambiamento e la crescita dello studente, dalla realtà scolastica a quella universitaria”. Fra i numerosi ospiti, da sottolineare la presenza dell’artista e scultore greco, Costas Varotsos, il quale sta curando la realizzazione della sua opera Orizzonte Due, che sarà inaugurata proprio prossimo 22 febbraio, coincidendo con una delle giornate della manifestazione sottolineando in modo evocativo l’accoglienza dell’Università degli studi di Salerno, intento comunicativo stesso dell’opera posta all’ingresso Sud del campus. Molto significativa sarà la presenza della componente studentesca all’interno della manifestazione: oltre a numerosi studenti part-time che saranno i Tutor degli studenti più giovani, per far fronte ai 1.200 visitatori previsti al giorno, sarà presente anche un info-point dedicato alla rappresentanza studentesca. “Quest’anno abbiamo lanciato il contest Scatta #UnisaOrienta, un contenitore virtuale attraverso l’hashtag  su Instagram che raccoglierà gli scatti fotografici dei momenti vissuti nel corso dell’evento; quelli più originali saranno inseriti nella Guida dell’Ateneo del prossimo anno accademico” ci dice ancora professoressa Normando. “Inoltre, da quest’anno sarà possibile seguire la manifestazione anche attraverso la pagina facebook del CAOT”. Indubbiamente l’accoglienza prevista è a misura di uno studente che si affaccia in modo plenario al mondo dell’alta formazione.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->