Immigrazione, Cirielli: “Ora si sta esagerando”

Scritto da , 18 agosto 2014

«Si sta esagerando con Salerno». Edmondo Cirielli, parlamentare di Fratelli d’Italia annuncia una interrogazione dopo l’ennesimo sbarco, in programma per questa mattina, che coinvolgerà la città di Salerno. «Voglio capire come sono avvenute le scelte e soprattutto voglio sapere se non si sia approfittato della disponibilità di Salerno», dice l’ex presidente della Provincia. «Questa operazione ci sta costando denaro, anche alla stessa azienda sanitaria che garantisce i servizi di assistenza. Ovviamente il Governo dovrà farsi carico di ciò e soprattutto intervenire», spiega ancora Cirielli che sul dato nazionale afferma: «E’ assurdo che solo l’Italia si stia facendo carico di questa emergenza che dovrebbe essere anche di competenza dell’Onu e dell’Unione Europea. Siamo già un paese pieno di debiti, come rivelano gli ultimi dati, ed ora le nostre spese aumentano a dismisura. Da un lato dobbiamo fare tagli per la sicurezza, dall’altro li buttiamo dalla finestra. Reputo ancora – dice il parlamentare – che l’iniziativa del governo Renzi altro non stia facendo che aumentare il numero di sbarchi in Italia. Garantiamo il recupero nelle acque internazionali a differenza di altri Stati che non si muovono. Ciò solo per chiara demagogia del governo di sinistra, appoggiato da Alfano ed in parte da Berlusconi. Ormai la situazione è gravissima e a ciò si aggiungono le condizioni a cui sono esposte le nostre forze dell’ordine. Alcuni di loro si sono ammalati di tubercolosi».
Parla di «vergogna d’Italia», il senatore Franco Cardiello (Forza Italia) già promotore di una interrogazione al Ministro dell’Interno. «Questa è una vergogna targata Alfano – De Luca. Perché il sindaco di Salerno invece di fare proclami non chiede chiarimenti al ministro Alfano in merito ai continui sbarchi nella sua città?», dice Cardiello che annuncia: «Solleciterò la mia richiesta e chiederò che si utilizzi il porto di Civitavecchia  e soprattutto, almeno per contenere i danni, si utilizzino gli autobus della Capitaneria di Porto e dell’Esercito. E’ il momento di dire basta, ogni migrante ci costa 35 euro al giorno e non possiamo permettercelo più».
Basta con il “buonismo immigrazionista” per Rosario Peduto, responsabile cittadino dei Fratelli d’Italia che dice: «Io chiederò, ancora una volta, ragioni e validi motivi istituzionali al Prefetto ed al Sindaco di Salerno per questo utilizzo ormai sistematico del nostro porto come approdo purtroppo privilegiato dell’operazione Mare Nostrum. A me sembra che qualcuno, ignorandone colpevolmente i rischi, stia operando una sorta di utilizzo mediatico della vicenda per dare prova forse, a beneficio personale ma a danno dei salernitani, di una presunta buona organizzazione nell’accoglienza dei profughi. Noi diciamo con fermezza basta con Mare Nostrum e basta con gli sciacalli del buonismo immigrazionista».
Salerno farà la sua parte come nelle precedenti occasioni, spiega invece, Silvano Del Duca, segretario provinciale del Psi. «Noi giovani socialisti siamo stati lì le scorse volte, insieme al segretario cittadino. Ora tutte le forze politiche devono  dare il loro contributo. Non fosse altro che ormai Salerno è stata immaginata come un ulteriore ponte verso l’Europa e che merita ed ha il diritto ora di essere protagonista delle scelte in tal senso». (andpell)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->