Il tempo ed il lavoro delle donne

Scritto da , 28 Settembre 2021
image_pdfimage_print

Un esempio concreto di agricoltura sociale che si candida a diventare buona prassi riconosciuta dall’Unione Europea. L’accordo territoriale di genere “Organizzare il tempo di lavoro delle donne” – promosso da Coldiretti Salerno nell’ambito del Por Campania – fa scuola in tutta Europa grazie ad un sistema integrato di azioni per l’occupabilità femminile nel settore agricolo e nei servizi di cura socio-educativi per l’infanzia. Presentati i dati conclusivi di un progetto che ha visto l’erogazione di voucher da spendere in servizi offerti per la prima volta in aziende agricole: sono stati erogati quasi tremila voucher a sostegno di oltre cento donne impegnate in ambito agricolo, per bambini da 0 a 36 mesi in due strutture nido a Contursi Terme e per bambini da 3- 12 anni per l’Agriasilo “Azienda agricola Insalata” di Oliveto Citra. Il progetto ha previsto l’attivazione degli AgriConcilia Point, sportelli di informazione e orientamento all’inserimento lavorativo, all’informatica e allo sviluppo dell’ICT in agricoltura, e alla creazione di microimprese. La novità è che questi sportelli sono stati itineranti, attivati presso i Mercati di Campagna Amica, raggiungendo molti utenti. “Abbiamo raggiunto risultati importanti che sono stati presi a modello durante l’Expert gruppo Meeting su città e territorio inclusivi – rivela Teresa Boccia, direttrice del progetto – risultati che vanno dalla promozione dell’occupazione nel settore agricolo, al potenziamento dell’offerta dei servizi di cura per le donne lavoratrici e le famiglie, con la sperimentazione, in aree rurali, di processi di apprendimento per l’infanzia e l’adolescenza, basati sulla conoscenza dell’agricoltura, della natura, dell’ambiente e di una sana alimentazione”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->