Il sindaco Cariello e l’ex assessore di Fdi Lazzaro Lenza rinviati a giudizi

Scritto da , 22 Novembre 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Contributo alla Croce Rossa, a giudizio. il sindaco di Eboli Massimo Cariello, Lazzaro Lenza ex assessore alle politiche sociali di Fratelli d’Italia e Agostino Mastrangelo dirigente del Settore Politiche Sociali del comune di Eboli, in pensione dallo scorso 1 luglio. La decisione è arrivata ieri mattina, dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Salerno. Al centro dell’indagine della magistratura la liquidazione della somma di 8mila euro all’associazione di volontariato Croce Rossa Italiana per il progetto di utilità sociale “Doposcuola solidale” effettuato con gli alunni dell’istituto comprensivo “Virgilio” di Santa Cecilia. A contestare la determina furono i consiglieri di minoranza Damiano Cardiello (Forza Italia) e Santo Fido Venerando (Eboli 3.0). Secondo la pubblica accusa che ha chiesto il rinvio a giudizio, “Mastrangelo quale funzionario del Comune di Eboli con delega alle politiche sociali su istigazione di Massimo Cariello e Lazzaro Lenza in violazione dell’articolo 36 e della delibera di giunta che aveva previsto la sola concessione del patrocinio del Comune di Eboli in favore della Croce Rossa Italiana per la realizzazione del progetto doposcuola Solidale escludendo alcuna spesa per l’ente, con determina numero 1845 affidava l’esecuzione del progetto peraltro già eseguito e terminato alla Croce Rossa Italiana liquidando in suo favore la somma di euro 8000 peraltro sul capitolo di spesa 10.459 del bilancio 2017 attestando falsamente che il progetto fosse ancora in corso arrecando così un ingiusto profitto patrimoniale alla richiedente Croce Rossa Italiana onlus Comitato di Serre …..”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->