Il senatore De Falco sostiene la battaglia del sindaco Parisi

di Erika Noschese

Continua la battaglia della Valle del Sele contro la delocalizzazione delle Fonderie Pisano. Mentre, infatti, continua la raccolta firme organizzata dall’associazione Un Occhio alla Lontra, con il suo “una Valle di no”, il sindaco di Buccino Nicola Parisi, nei giorni scorsi, ha incontrato a Napoli il senatore del gruppo mistro Gregorio De Falco. Il primo cittadino ha infatti colto l’occasione per esporre la grave situazione nella quale si trova il paese della Valle del Sele che sorge sull’antichissimo insediamento di Volcei. “A Buccino, dopo il terremoto del 1980, è stata creata un’importante area archeologica che è incorniciata da un paesaggio ameno ed incontaminato. Ebbene: nel territorio di questo splendido paese, esiste anche una zona che ha esclusivamente carattere e funzione agro-alimentare, ma dove si vuole delocalizzare un’industria siderurgica, che nulla ha a che vedere con la realtà locale ed anzi contrasta con la vocazione di questa valle verde, bellissima e ricca di storia. In nessun senso si può parlare di sviluppo in questo caso, poiché si mette a rischio la salute delle persone ma non solo di Buccino, altresì di tutti i comuni limitrofi”, ha dichiarato il parlamentare napoletano che accoglie il grido d’aiuto del sindaco Parisi per difendere la comunità di Buccino e tutta la Valle del Sele. Uno “scampolo di paradiso”, come lo ha definito De Falco, evidenziando la necessità di battersi e difendersi “dalle logiche feroci e indegne portate avanti da un capitalismo predatorio che punta all’approfittamento di breve momento piuttosto che al giusto profitto, senza interessarsi degli effetti dannosi che, è chiarissimo e prevedibile, si produrrebbero”. Il senatore della Repubblica, assieme a Paola Nugnes, Elena Fattori, Saverio De Bonis e Virginia La Mura, “colleghi senatori di buona volontà, sosteniamo la battaglia politicamente troppo solitaria del Sindaco di Buccino, che può contare solo sul sostegno dei cittadini e di alcuni altri sindaci della zona, mentre gli apparati di partito, anche quelli che si dicono sensibili alle problematiche ambientali e del lavoro, si guardano bene dal sostenerlo in maniera diretta, chiara ed efficace”, ha annunciato infine. A sostenere il no di Parisi alla delocalizzazione dello stabilimento di via Dei Greci tutti i sindaci della Valle del Sele, molti dei quali sostengono l’iniziativa dell’associazione Un occhio alla lontra che, in questi giorni, sta organizzando banchetti, tra Buccino, Palomonte, Oliveto Citra e tutte le zona limitrofe, per raccogliere firme. L’associazione, infatti, è nata proprio con lo scopo di difendere l’area industriale di Buccino dallo stabilimento di Fratte, nonostante le promesse di un impianto 2.0, a basso inquinamento ambientale.