Il Pua di Matierno arriva in commissione urbanistica

Scritto da , 16 maggio 2017

 

di Andrea Pellegrino

E’ approdato in commissione urbanistica il contestato Pua di Matierno. Ieri mattina la commissione, evitando una votazione o un parere sull’argomento, si è limitata a prenderne atto, rimandando il tutto alla giunta comunale. Sei palazzi di otto piani ed un’area verde che il Comune dovrebbe attrezzare, secondo il progetto che va avanti ormai da anni ed anni. Un intervento urbanistico che, ad oggi, viene osteggiato dagli stessi proprietari dei terreni che chiedono che si annulli il tutto. Per ora, oltre il danno di una mancata realizzazione in tempi rapidi, anche quello proveniente direttamente dall’Imu dopo la trasformazione dei terreni da agricoli a edificabili. Ma se da un lato gli interessati vorrebbero annullare tutto, dall’altro il Comune prosegue il suo iter. Tra l’altro, secondo quanto emerso ieri in commissione, l’amministrazione non avrebbe neppure i soldi per realizzare i servizi ed il parco a supporto del nuovo comparto edilizio. In pratica se pure dovessero convincersi i proprietari (al momento mancherebbe anche il costruttore) i sei palazzi resterebbero senza adeguate infrastrutture e senza area verde. Un caso questo che si è verificato anche in altre zone. «Il Comune – spiega il consigliere comunale d’opposizione Gianpaolo Lambiase – ha tante aree ma non ha i soldi per attrezzarle. Sono tutte aree ricevute per “compensazione” che servirebbero a creare nuovi servizi per la città. Ed invece restano vuote».

 

Consiglia