Il professor Roberto Vecchioni per la prima volta a Minori

Scritto da , 20 Agosto 2021
image_pdfimage_print

“Questa sera sarà la prima volta in Costa D’Amalfi per Roberto Vecchioni che alle ore 21.30 nella Piazza salotto di Minori Città del Gusto sarà intervistato da Gigi Marzullo nell’ambito della serata “ Musica e Parole” e accompagnato dal Maestro Massimo Germini alla chitarra. Sentimenti di chi è cresciuto tra le parole e la musica e ha trasmesso il suo sapere a tanti giovani studenti. Raccontare storie e lasciar parlare anche il silenzio. Pungolarsi, emozionarsi, cercare verità alternative. Volare, e poi atterrare, tutti insieme. Questa sera, con Roberto Vecchioni, verremmo tutti trasportati in un altrove dove la cultura è qualcosa di vivo, di scintillante, che fa luce da sempre e per sempre. Minori saprà accogliere con il calore che la contraddistingue il professore, quel Roberto Vecchioni che insegnava negli anni Ottanta in uno storico liceo milanese. Vecchioni è colto, originale, ma soprattutto appassionato, sempre disposto a quell’incantesimo che balena diverso ogni giorno. Che parli della morte di Socrate, del Viaggio di Ulisse o di un verso di una poetessa contemporanea, i suoi occhi brillano e la voce va su e giù come un canto”. Lo ha annunciato Andrea Reale, sindaco di Minori, in Costiera Amalfitana. Roberto Vecchioni Ha vinto alcuni dei premi e dei festival più importanti della musica italiana: il Premio Tenco nel 1983, il Festivalbar nel 1992, il Festival di Sanremo e il Premio Mia Martini della critica nel 2011; ha vinto inoltre il Premio Lunezia Antologia 2013. È considerato fra i cantautori italiani più importanti, influenti e stilisticamente eterogenei: nella sua opera, è ricorrente l’intrecciarsi del proprio essere con i più svariati miti della storia, della letteratura o dell’arte, questi ultimi presi in prestito, non tanto per descriverne le gesta, piuttosto come espediente per rappresentare una parte di sé. Dal 1969 al 2004 ha lavorato come docente in diversi licei classici delle province di Milano e di Brescia. Ha tenuto e tiene vari corsi universitari. Ha tenuto il corso: “Forme di Poesia in musica” presso la facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Torino dal 2001 al 2003 e presso l’Università di Teramo nel 2004-2005. Ha tenuto anche il corso di lezioni “Laboratorio di Scrittura e Cultura della Comunicazione” presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Dal 2006 insegna “Forme di Poesia in musica” all’Università di Pavia, tenendo insegnamenti a “Comunicazione Professionale e Multimedialità (CPM)”, corso di laurea inter-dipartimentale afferente al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. Il 17 giugno 2011, partecipa alla manifestazione Giochi Senza Barriere (che si tiene da 8 anni alla Villa Comunale di Napoli), organizzata dall’associazione Tutti a scuola che lotta per i diritti dei ragazzi disabili. Durante l’estate prende parte al Radio Italia tour[42]. Ad ottobre 2011 diventa testimonial AISM nella campagna Una mela per la vita (il figlio più giovane del cantautore, Edoardo, è malato di sclerosi multipla). È stato nominato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, Presidente del Forum Internazionale delle Culture 2013, ma il cantautore rinuncia all’incarico per via delle polemiche relative al suo compenso. È meno nota ai molti, invece, un’altra sua grande passione: da anni collabora con la rivista di enigmistica classica La Sibilla, firmandosi con lo pseudonimo di Sergente York e partecipando anche ai raduni enigmistici che vengono organizzati anno per anno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->