Il patron Lotito: «Mantengo sempre le promesse»

Scritto da , 26 aprile 2015
image_pdfimage_print

SALERNO. Dalla vigilia a Vietri sul Mare al trionfo delle 19.19 passando per il pareggio del Messina a Benevento, siglato dal salernitano di Eboli Elio Nigro. Attimi ed emozioni che hanno attraversato mente e cuore di Claudio Lotito che non ha quasi mai mollato i suoi fidi telefoni: “Con Lotito risultato garantito, qui non si vendono sogni ma solide realtà – il primo commento del patron tra una chiamata e l’altra – Abbiamo coronato un sogno, ora è il momento di goderci questo strepitoso successo. Un risultato meritato, sudato ma soprattutto condiviso da tutti. Siamo tornati nel calcio che conta, la società ha dato, qualora ce ne fosse bisogno, un’ulteriore testimonianza di serietà e rispetto degli impegni assunti. Vorrei, a tal proposito, che contro la Casertana tra due settimane allo stadio fosse presente tutta la cittadinanza salernitana, perchè questa è la vittoria di tutta Salerno, di tutto il territorio ed è giusto festeggiarla tutti insieme. Noi siamo stati di parola, la passione del pubblico granata è dilagante ma ora mi aspetto i 40.000 di cui si è sempre parlato, sarebbe un altro segnale importante nei nostri confronti per spronarci a dare ancora di più alla causa”. Una breve pausa e poi di nuovo a catena, sommerso dall’entusiasmo dei tifosi: “L’appetito vien mangiando, le aspettative non finiscono mai – ha proseguito Lotito che dopo la notte di festeggiamenti ha fatto ritorno a Roma per la decisiva sfida della sua Lazio con il Chievo – Se fossimo capitati in un altro raggruppamento, avremmo chiuso da tempo il discorso promozione. Va bene così, è stata una cavalcata entusiasmante che vogliamo concludere sollevando al cielo la Supercoppa. La nostra è una squadra forte, si è creato un gruppo empatico, cementato attorno al raggiungimento dell’obiettivo con il resto dello staff tecnico”. Prima di spostarsi, Lotito viene incalzato dai complimenti del presidente della Lega di B, Andrea Abodi, e dall’ormai ex sindaco Vincenzo De Luca: “Non può che far piacere ricevere tutti questi attestati di stima ma il campionato non è finito, concludiamolo nel migliore dei modi e poi guarderemo al futuro. Non saremo i primi ma neanche gli ultimi, ripartiremo sicuramente da Fabiani che ha dimostrato di essere un professionista che ha lavorato bene e con cui si è sviluppata nel tempo una grandissima intesa”. Il B…ello per Lotito, deve ancora venire ! Davide Maddaluno

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->