Il parcheggio trappola di piazza S. Agostino, stangata agli automobilisti

«Finchè non si risolve il problema è meglio sospendere il servizio» di Andrea Pellegrino Parcheggio a pagamento con multa. Resta irrisolto il caso di piazza Sant’Agostino che da qualche settimana accoglie qualche posto auto a pagamento. Per accedervi, nonostante le ultime rimostranze, bisogna ancora oltrepassare la zona a traffico limitato, prima di posteggiare la propria autovettura. Così sono piovute multe e con esse polemiche anche da parte di consiglieri comunali di maggioranza. Il caso è finito al centro della commissione mobilità, presieduta da Mimmo Ventura, da sempre favorevole all’apertura di piazza Sant’Agostino alle auto. Una battaglia che ha visto in campo anche il fratello Peppe Ventura che più volte ha sollecitato l’assessore compente, compreso nell’ultimo periodo per modificare la zona a traffico limitato per consentire, senza problemi, il transito delle auto. La commissione ora è aggiornata a mercoledi, perché nonostante le rassicurazioni dell’assessore De Maio, nei varchi controllati sono ancora attive e le multe colpiscono ancora gli automobilisti. «Chiunque abbia avuto la contravvenzione – spiega Mimmo Ventura – potrà rivolgersi direttamente a me: mi metto a loro disposizione, perché queste multe vanno immediatamente annullate. In commissione abbiamo chiesto chiarimenti e la risoluzione del problema, sia al presidente di Salerno Mobilità, Camillo Amodio che al comando di polizia municipale. Attendiamo i loro riscontri. A questo punto – prosegue Ventura – finché non si risolve il problema forse è meglio sospendere il parcheggio in Piazza Sant’Agostino».