“Il nuovo governo regionale metta al centro dell’agenda politica le imprese, cuore pulsante della nostra economia”

Scritto da , 26 Settembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Archiviata la competizione regionale è tempo di bilanci e valutazioni anche per la rete provinciale di Confesercenti. “Una rielezione, quella del governatore De Luca, che dal punto di vista della continuità istituzionale non può che far bene al tessuto economico e sociale campano e salernitano. Riconferme importanti, come quelle di Franco Picarone, Corrado Matera, Luca Cascone, ma anche nuove ed interessanti intelligenze al servizio di questa terra straordinaria che è la provincia di Salerno come Tommaso Pellegrino, Nino Savastano e Andrea Volpe”, ha dichiarato il presidente provinciale Raffaele Esposito che coglie l’occasione per augurare al presidente De Luca ed alla sua squadra di governo una felice legislatura che possa ancora di più, in questo momento drammatico per l’economia mondiale, avere al centro di ogni ragionamento costruttivo il punto di vista delle imprese, vero cuore pulsante delle nostre città e comunità. “Spopolamento, povertà e impoverimento sociale con la grossa minaccia della bomba sociale e le sue distorsioni più vigliacche come l’usura ed il racket, sono purtroppo in agguato e tutti dobbiamo fare la nostra parte – ha poi aggiunto il presidente della Confesercenti – Siamo convinti, che il presidente De Luca, che gode della stima e dell’apprezzamento del nostro mondo associativo, saprà in tempi brevi dare ancora maggior incisività e sostegno al tessuto economico imprenditoriale e micro imprenditoriale, nel segno della continuità di quanto fatto nel recente passato, attraverso misure e progettualità dedicate”. Per Esposito, infatti, il sostegno dovrà integrarsi con le misure statali che hanno il “vizio” del ritardo poiché ovattate da eccessi di burocrazia che ne determinano spesso lentezza ed inadeguatezza. “Le nuove scommesse digitali, le progettualità per “salvare” gli esercizi di vicinato, i centri commerciali naturali digitali e virtuali, potrebbero essere raccolte dalla regione Campania e contribuire ad evitare inutili e dannosi Lockdown commerciali da parte di molti settori. Siamo qui convintamente vicini alle istituzioni per dare, come sempre, magari attivando un tavolo di lavoro permanente per le Pmi, una mano concreta e riportare con serietà la voce dei nostri territori e delle nostre imprese dei settori del turismo, del commercio e dei servizi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->