«Il ministro Costa e il M5S svendono il territorio alle compagnie petrolifere»

Scritto da , 30 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

«Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa e i Cinque stelle vogliono “svendere” il territorio salernitano alle compagnie petrolifere». A lanciare accuse contro il governo giallo-verde il Questore della Camera dei Deputati e parlamentare di Fdi, Edmondo Cirielli, secondo cui «la commissione Via (valutazione impatto ambientale) del ministero ha dato parere favorevole alle richieste della Shell di effettuare trivellazioni nelle aree di Monte Cavalo, nel vallo di Diano, tra la Campania e la Basilicata». Il deputato salernitano ha di fatto annunciato l’intenzione di presentare un’interrogazione parlamentare urgente al ministro dell’Ambiente Sergio Costa per far luce sulla vicenda trivellazioni su tutto il territorio salernitano. «Non erano loro quelli che si battevano contro le trivellazioni? In difesa del territorio? Una volta al governo, stanno, invece, svelando il vero volto. Distruggendo una delle più belle aree della Campania in nome degli interessi dei gruppi petroliferi», ha dichiarato ancora l’onorevole di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli che punta l’attenzione sui comitati sorti nel Vallo di Diano che «giustamente si sentono traditi del Movimento 5 Stelle». Per il Questore della Camera dei Deputato, «il Ministro Costa e M5S si piegano agli interessi dei petrolieri e svendono il territorio salernitano per le trivellazioni. Interrogazione parlamentare», ragion per cui i comitati spontanei «meritano tutta la mia solidarietà ma soprattutto l’impegno a sostenere in Parlamento le loro ragioni contro l’ennesimo scempio ai danni della nostra terra».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->