Il maltempo e il freddo “frenano” la città di Salerno. L’università sospende le attività, disagi a Pellezzano

Scritto da , 5 Gennaio 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Bignardi

La prima vera ondata di freddo invernale, alla fine, è arrivata. La perturbazione numero 1 dell’anno, che ha portato aria fredda di origine artica, ha colpito l’intera provincia di Salerno con un’intensità ragguardevole, sebbene non paragonabile a quella di eventi recenti quali quello dello scorso febbraio o del Gennaio 2017. La dama bianca, tuttavia, ha fatto la sua comparsa anche a Salerno città, con una nevicata che ha raggiunto la sua massima intensità intorno alle 5 del mattino. Complici le temperature lievemente al di sotto dello zero, la neve caduta al suolo e sui tetti delle case anche prospicienti il mare ha formato una leggera coltre dello spessore di circa un centimetro. Ben più intense sono state le precipitazioni nelle zone limitrofe al centro cittadino ed in particolare nei quartieri collinari, dove la neve ha raggiunto 5 cm di altezza provocando non pochi disagi alla circolazione delle auto. Le situazioni di maggiore criticità si sono manifestate nella mattinata di ieri nei quartieri collinari di Giovi ed Ogliara: in particolare sono stati riscontrati disagi da parte degli automobilisti lungo la strada che collega il rione di Fratte con Sordina nel tratto compreso tra quest’ultima e Matierno. In difficoltà, in particolare, sono stati i residenti nella zona del Montestella, che sono rimasti in alcuni casi bloccati fino alla tarda mattinata a causa del ghiaccio che ha imperversato sulla sede stradale. Il consigliere Leonardo Gallo, originario di Ogliara, ha tuttavia tranquillizzato gli animi, dichiarando: “Rispetto ad altri episodi precedenti non ci sono stati disagi particolarmente gravi se non per qualche autobus che ha trovato difficoltà nel transitare sul fondo ghiacciato, inoltre la protezione civile e la polizia municipale hanno presidiato la zona ma non sono stati necessari interventi di particolare urgenza”. Nei dintorni della città, alcuni disagi sono stati registrati nella Valle dell’Irno, dove con un annuncio pubblicato nelle prime ore del mattino sul sito web dell’Università degli Studi di Salerno, è stata annunciata, in via prudenziale, la sospensione delle attività didattiche, di ricerca ed amministrative per la giornata di ieri. A Pellezzano disagi sono stati registrati nel centro storico: nelle prime ore del mattino hanno potuto raggiungere il capoluogo solo gli automobilisti dotati di catene o pneumatici invernali. Nel corso della giornata, tuttavia, la comparsa del sole ha favorito l’incremento delle temperature ed il graduale ritorno della situazione alla normalità, sebbene permanga ancora l’allerta meteo a causa del rischio di gelate nelle ore notturne.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->