Il CSTP è salvo, via libera dell’Assemblea dei soci alla revoca dello stato di liquidazione

Scritto da , 29 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Dopo un confronto durato oltre tre ore l’Assemblea dei soci della CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A., società in liquidazione, riunitasi questa mattina per l’aggiornamento della seduta in seconda convocazione, ha deliberato all’unanimità di ripianare le perdite maturate al 31/10/2012, di ricostituire il capitale sociale nella misura di 1.250.000 euro e di revocare, di conseguenza, lo stato di liquidazione della società.

Oltre ai soci di maggioranza Provincia di Salerno (Assessore ai Trasporti e alla Mobilità Luigi Napoli) e Comune di Salerno (Assessore alla Mobilità Luca Cascone), erano presenti i sindaci dei comuni di Cava dei Tirreni, Baronissi, Angri, Castel San Giorgio, Siano, Nocera Inferiore, Roccapiemonte, San Marzano sul Sarno, Vietri sul Mare ed i delegati dei comuni di Fisciano, Mercato San Severino, Sant’Egidio del Monte Albino, Sarno e Scafati.

“Oggi è una giornata memorabile per quest’Azienda – ha dichiarato il Presidente del CdL Mario Santocchio – che si appresta ad incamminarsi verso una fase di ripresa. Con l’inizio di una nuova e proficua stagione di dialogo tra i due soci di maggioranza, Provincia di Salerno e Comune di Salerno, avviata con la nomina dell’Assessore provinciale ai Trasporti Luigi Napoli, e grazie al senso di responsabilità di tutti gli altri comuni soci, siamo riusciti ad ottenere un grande risultato che sembrava insperato fino a poche settimane fa, ovvero la revoca dello stato di liquidazione, con la conseguente ricapitalizzazione della società. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno contribuito affinché ciò avvenisse, i sindaci ed i delegati dei comuni soci che questa mattina hanno partecipato all’Assemblea assumendosi un grande impegno e dando prova di un lodevole senso di responsabilità, in un momento storico per nulla facile. Il Collegio di Liquidazione, prendendo atto di questo importante risultato, continuerà a lavorare per garantire a questa Società una nuova fase di rilancio.Il prossimo passo sarà la presentazione alla sezione Fallimentare del Tribunale di Salerno di un piano concordatario di continuazione aziendale nel rispetto di quanto deliberato dall’Assemblea di oggi che, su mia proposta, ha autorizzato il CdL a non ritirare la domanda di pre-concordato presentata il 15 ottobre scorso .”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->