Il Città di Nocera chiede la gestione del San Francesco

Scritto da , 22 luglio 2015
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

NOCERA INFERIORE. Ritornare al San Francesco. Riaprire le porte dell’impianto che ha fatto la storia del calcio nocerino è uno degli obiettivi principali del Città di Nocera e la società rossonera è pronta a presentare formale richiesta per l’utilizzo dello stadio per le gare interne. Già ad inizio settimana quattro componenti del direttivo, Nicola Padovano, Francesco Cuomo, Franco Fedele e Francesco D’Angelo, si sono recati presso lo stadio per un sopralluogo; con loro anche Paolo De Maio ed Antonio Zarrella, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, e Giovanni Oliva, storico magazziniere rossonero. Il nutrito gruppo ha valutato positivamente lo stato del manto erboso e quello generale dell’impianto. Preso atto del buono stato dello stadio, quindi, il direttivo rossonero è pronto a farsi carico della sua gestione.
Per i tifosi di casa la dirigenza rossonera chiederà l’apertura di due settori, la tribuna e la curva; eventualmente si penserà, partita per partita, all’apertura del settore ospiti, a seconda dell’avversaria da affrontare, mentre dovrebbe rimanere chiuso il settore distinti. Per quanto riguarda l’utilizzo delle stanze accessorie la società rossonera otterrà l’uso giornaliero dei locali di lavanderia e magazzino; nel giorno della partita, invece, oltre agli spogliatoi saranno utilizzabili anche la sala stampa ed uno stanzino adibito a segreteria per la compilazione delle distinte. Insomma, il teatro dei sogni rossonero è pronto a riaprire ed ad abbracciare la nuova realtà calcistica rossonera. Una realtà che continua a puntare in alto: pronto l’approdo in rossonero del centrocampista classe ’93 Giuseppe Iuliano, elemento di grande qualità per l’Eccellenza. Novità anche per gli sponsor: chiuso l’accordo con la Legea che fornirà l’abbigliamento per la prima squadra ed il settore giovanile.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->