Il centro Renzullo in Vietnam per i bambini

Scritto da , 23 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

Al via la nuova iniziativa del Renzullo Centro di Riabilitazione con la missione CHRISTMASABROAD Vietnam 2019 . La logopedista Angela Ferrentino e la neuropsicomotricista Emanuela Varriale – con la costante supervisione dalla dottoressa Rosa Passerini – sono partite alla volta di Hanoi dove avranno l’opportunità di mettere le proprie competenze ed esperienze al servizio della Green Pine Clinic, struttura sanitaria della capitale vietnamita. Diramata e messa a punto anche la programmazione del lavoro specifico da effettuare nel distretto di Hai Ba Trung, essa sarà essenzialmente strutturata in ossequio a tre differenti ambiti terapeutici: un primo focus sarà rivolto all’alimentazione e ai disturbi del sonno (sleep therapy). Le due rappresentati della struttura sarnese, dunque, si occuperanno nella prima fattispecie di mettere a disposizione dei terapisti locali e dei familiari tecniche e conoscenze adeguate – anche mediante la produzione di numerosi contenuti multimediali – in tutti quei casi in cui il bambino e i genitori necessitino di essere guidati all’educazione oro-alimentare e, in particolare, alla eliminazione di alcuni vizi orali. Per quante concerne i disturbi del sonno (insonnia, parasonnie, disturbi del ritmo circadiano, disturbi respiratori del sonno, disturbi del movimento legati al sonno, ipersonnie), con un approccio anche in questo caso pratico ed al contempo multimediale, il cosiddetto parent training (atto ad aumentare nei genitori la capacità di analisi dei problemi educativi che possono insorgere) consentirà alle dottoresse Ferrentino e Varriale di fornire informazioni preziose e strumenti consoni relativi alla fase di addormentamento del bambino in casi di patologie. Ma non è tutto: in collaborazione con l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, sarà somministrato un questionario a cura del professor Marco Carotenuto, attraverso cui raccogliere dati specifici in tre differenti momenti dello studio in questione, che va dall’arrivo delle dottoresse alla Green Pine Clinic sino ad un periodo posteriore di tre mesi alla loro partenza. Mediante questo test – effettuato ancora una volta in presenza dei genitori – i disturbi legati al sonno verranno analizzati sulla base delle indicazioni evidenziate dal questionario stesso che costituiranno una preziosa base d’analisi in merito ad eventuali campanelli d’allarme da non trascurare nel processo di identificazione e riconoscimento delle problematiche stesse. Non meno rilevante sarà, infine, la fase di studio e formazione rivolta al personale della Green Pine Clinic di Hanoi a proposito del ben noto deficit da ADHD, un disturbo evolutivo dell’autocontrollo. Le tre aree problematiche dei bambini con ADHD riguardano la disattenzione, l’impulsività e l’iperattività. Le terapie comportamentali e gli interventi psicoeducativi praticati con eccellenti risultati presso il Renzullo Centro di Riabilitazione saranno, dunque, il volano ideale atto a far sì che metodologie specifiche ed attività mirate in tal senso possano, col tempo, divenire realtà in un contesto all’interno del quale è tuttora in corso un processo di organizzazione e sviluppo dei servizi di assistenza sanitaria legati – tra l’altro – ai disturbi e alle patologie che interessano i più piccoli. red.cro.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->