Il calendario in soccorso della Salernitana

Scritto da , 9 novembre 2016
salernitana

di Fabio Setta

SALERNO. Il calendario in soccorso della Salernitana. Non quello classico con su scritti i santi cui magari votarsi affinché Rosina e soci ritrovino la via del gol e della vittoria, ma quello del campionato di serie B. La Salernitana di Sannino, infatti, è attesa da un trittico di gare, sulla carta, ampiamente abbordabile. Ternana all’Arechi, Latina in trasferta e poi di nuovo dinanzi al pubblico amico contro la Pro Vercelli. Può essere questo il momento giusto per rilanciarsi in classifica e raddrizzare una situazione non certo idiliaca o preventivabile a inizio campionato. In pochi avrebbero scommesso sul fatto che la squadra granata, a questo punto del campionato, potesse addirittura avere un punto in meno della Salernitana di Torrente. E invece scelte sbagliate ed errori di vario genere hanno relegato nuovamente la Salernitana nelle zone calde della classifica. Ora però ci sarebbe l’opportunità di ripartire, sfruttando le prossime tre gare. Se ci sarà Sannino in panchina in questa fase dipenderà tutto dal match contro la Ternana. In caso di passo falso, la posizione del tecnico ex Varese e Carpi sarebbe difficilmente salvabile. Di fronte però ci sarà una squadra come quella umbra, reduce dal ko interno contro il Benevento, che in classifica ha solo 12 punti, solo tre dei quali conquistati in trasferta, frutto di tre pareggi, con un bilancio totale che comprende anche tre sconfitte. Una Ternana che come la Salernitana ha vinto fin qui solo due partite. Dopo il match con gli umbri, per i granata è in programma la trasferta sul campo del Latina, club che ha gli stessi punti dei granata in classifica. I laziali in casa hanno ottenuto quattro pareggi e due vittorie, le uniche della stagione. Un punto in più attualmente ha la Pro Vercelli, che chiuderà questo trittico di gare decisive per Sannino ma anche per la squadra nel suo complesso. Tre gare abbordabili da affrontare una per volta con la massima concentrazione, voglia e cattiveria agonistica. Caratteristiche e qualità che il tecnico Sannino, alla ripresa degli allenamenti al Volpe sotto la pioggia, ha chiesto alla propria squadra di mettere in campo per uscire da questa situazione non facile. Bisognerà attendere domenica per vedere se la squadra avrà recepito il messaggio. Nel frattempo ieri al Volpe non c’erano Busellato e Zito. L’ex Cittadella si è sottoposto a cure fisioterapiche a causa di un affaticamento muscolare al polpaccio destro. Le sue condizioni saranno monitorate oggi. Zito invece non si è allenato perché costretto ad una visita dentistica. Il resto del gruppo ha aperto la seduta con una fase di riscaldamento seguita da un lavoro aerobico. I granata sono quindi stati impegnati con esercitazioni per il possesso palla e una partitella finale. Oggi doppia seduta in programma per i granata al via alle ore 10 al Volpe. Gli allenamenti si svolgeranno a porte chiuse. Per quanto riguarda la formazione, è ancora prematuro avanzare ipotesi. Sicuramente non ci sarà Tuia, squalificato per un turno dal giudice sportivo. Al suo posto dovrebbe giocare Mantovani. Molto dipenderà anche dal modulo che Sannino intenderà schierare contro la Ternana di Carbone. Per il resto come di consueto ruoterà inevitabilmente tutto intorno alla posizione di Alessandro Rosina.

Consiglia