Il babyprof all’Alfano I: Continuerò a studiare

Scritto da , 11 novembre 2014

«Ancora non mi sembra vero», così Andrea Gasparro ieri mattina ha parlato ai ragazzi del Liceo Alfano I raccontando della sua esperienza. Il professore più giovane d’Italia ha tenuto, alla presenza di studenti ed insegnanti, un incontro dedicato all’orientamento scolastico e agli sbocchi professionali della scuola. Una lezione dal titolo “Giovani e lavoro, dai banchi alla cattedra” per incoraggiare gli studenti, quasi suoi coetanei, a non arrendersi al primo ostacolo e a non farsi scappare le occasioni che gli si parano davanti. E chi meglio di lui, professore di ruolo a soli vent’anni, può dare questo tipo d’insegnamento. «Quando ho letto il mio nome, pensavo ci fosse stato un errore. Ed invece no, ero proprio io, classe 1994». «Continuerò a studiare – risponde alle domande degli studenti attenti ed incuriositi – perché lo studio  mi ha premiato e premia sempre, cercherò di conciliare lavoro e studio, sport, amici e teatro, un’altra mia grande passione che mi ha dato tanto. Sicuramente rinuncerò a qualcosa, ma farò di tutto per dare il meglio di me stesso, ottimizzando i tempi». Andrea, quindi, è disposto a fare mille sacrifici, combattendo tutte le proprie ansie e preoccupazioni pur di continuare a dare forma al suo sogno ed invita gli studenti a non perdere la speranza di ritagliarsi un posto nel mondo del lavoro. Dalila Pergamo

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->