Iervolino, esordio amaro. Stretta di mano con De Luca

Scritto da , 16 Gennaio 2022
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

“Danilo Iervolino, Danilo Iervolino”: il coro che accompagnato i minuti finali di Salernitana-Lazio è stato il momento più significativo della serata, almeno dal punto di vista granata. Al di là della sconfitta con la Lazio, la prima giornata all’Arechi da presidente della Salernitana in carica è stata carica di emozioni per l’imprenditore di Palma Campania, che ha raggiunto l’impianto di via Allende circa un’ora prima del fischio iniziale accompagnato da sua moglie Chiara Giugliano e dal figlio. In tribuna uno striscione, a firma del Centro Coordinamento, che recitava: “Benvenuto a Salerno presidente Iervolino”. Accomodatosi in tribuna autorità, è stato accolto dall’avvocato Fimmanò, suo legale di fiducia rigorosamente vestito con un completo granata. Uno sguardo alla curva sud desolatamente semi vuota e il neo-patron si è accomodato al suo posto, dopo però aver parlato ai microfoni di DAZN: “In ogni crisi –ha esordito Iervolino- ci sono sempre delle opportunità, sono ottimista. Anche oggi purtroppo siamo decimati, non avrei voluto una prima partita da presidente con una squadra con così tante defezioni a causa del covid. Ma abbiamo tanto orgoglio, dignità ed entusiasmo e proveremo a fare una grande gara”. Iervolino ha poi discusso del futuro, facendo un cenno alla collaborazione con Walter Sabatini ed agli interventi urgenti da effettuare sul mercato: “Sono presente con tutta la mia famiglia perché questa squadra deve incentivare tutte le famiglie a venire allo stadio a vedere un bello spettacolo. Sul mercato di riparazione –ha aggiunto il presidente granata- faremo le valutazioni con il direttore Sabatini per cercare di salvare la Salernitana, con lui c’è subito stata grande alchimia. Come ho convinto Sabatini ad accettare questo progetto? Con un modello nuovo, una comunicazione diversa. Ha capito la mia voglia di innovare ed energizzare il calcio. Ha accettato e c’è stata subito un’alchimia particolare tra noi”. Inevitabile anche un commento, da parte di Iervolino, nei confronti dell’ormai ex co-patron Claudio Lotito, ieri assente all’Arechi: “Faccio i complimenti a Lotito perchè è straordinario: è riuscito a far benissimo nella Lazio e anche alla Salernitana. Ho stima nei suoi confronti ma non lo conosco personalmente”. Infine il presidente della Salernitana ha parlato anche di Colantuono, per il quale si attende una decisione sulla sua permanenza in granata: “Al mister dico di mettere tutta l’energia possibile, le sfide –ha concluso Iervolino- si possono anche perdere ma dobbiamo mettercela tutta”. Poi la gara, che ha avuto poca storia, ed i cori dei tifosi per lui. Nel mezzo l’incontro con il Governatore Vincenzo De Luca tornato per l’occasione all’Arechi dopo diverso tempo e con il quale ha scambiato qualche battuta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->