Iervolino: “40 istituti rientrano nel piano speciale di monitoraggio”

Scritto da , 14 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Saranno 40 gli istituti scolastici della provincia di Salerno a rientrare nello speciale piano di monitoraggio dei contagi messo in atto dalla Regione Campania. A dirlo è Mario Iervolino, direttore generale dell’Asl di Salerno, che fa sapere che di questi cinque sono istituti del capoluogo. Dunque alle porte della riapertura delle scuole la Regione Campania, ha deciso di adottare la strategia dei test molecolari su scuole sentinella per individuare e bloccare sul nascere eventuali focolai, anche se, secondo alcuni esperti è fondamentale fare i conti con l’affidabilità e l’efficienza di questi test. Lo speciale screening sarà effettuato dalle Asl locali, all’interno degli istituti elementari e medie di tutta la regione a partire dalla prossima settimana. Dunque per i test salivari, saranno coinvolti i bambini da 6 a 11 anni, al momento non ancora inclusi nella campagna vaccinale che parte dai 12 anni in su, test anche però agli adolescenti tra i 12-14 anni che frequentano le scuole medie. “Cominciamo nei prossimi giorni con il lavoro dei tamponi nelle scuole sentinella che abbiamo già individuato sul nostro territorio – dice Mario Iervolino direttore generale dell’Asl di Salerno – Andremo oggi (ieri per chi legge, n.d.r.) a ritirare i tamponi presso l’ospedale Del Mare che, in questo caso, fa da Hub rispetto a questa situazione e quindi siamo pronti in settimana, al massimo per inizio settimana prossima. Abbiamo già contattato le scuole, abbiamo già fatto delle riunioni con i dirigenti scolastici e siamo con loro d’intesa rispetto a questa situazione. Devo dire che abbiamo avuto una forte richiesta su tutto il territorio di entrare a far parte di questo screening, bisogna immaginarsi che su 158 paesi chiaramente non potevamo coprirli tutti, ma al tempo stesso non potevamo lasciare scoperto nessuno e quindi su questo abbiamo costruito il nostro piano di selezioni degli istituti sentinella, – conclude Iervolino – così da poter garantire la presenza dappertutto e cercare di tenere la situazione il più possibile sotto controllo”. Saranno in tutto 250 le scuole sentinella sull’intero territorio della nostra regione. In totale il monitoraggio riguarderà 426361 allievi di scuole elementari e medie. Come detto cinque di queste scuole saranno di Salerno città altre 35 quelle della provincia. Il piano di screening mediante test molecolari si dividerà fanno sapere sempre dall’Asl di Salerno in due fasi. La prima, vedrà l’utilizzo di circa 20 mila tamponi. Questi saranno utilizzati per 5 alunni per ogni classe di 2 sezioni delle elementari 5 alunni di due sezioni di ogni classe della scuola media per un totale di 80 studenti per scuola. Per quanto concerne invece la seconda fase dello screening anti covid, saranno invece 5 alunni per 5 classi di quattro sezioni delle elementari e 5 alunni delle tre classi per quattro sezioni della scuola media ad essere sottoposti al test per un totale di 160 studenti. Un monitoraggio questo, lo ricordiamo ancora una volta, utile a raccogliere dati sul contagio all’interno degli istituti scolastici e a evitare un ritorno alla dad.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->