Idee chiare per l’undici: riecco Piva e Iannarilli

Scritto da , 26 ottobre 2013

A 24 ore dal primo derby stagionale a cospetto di un Benevento ancora imbattuto tra le mura amiche , la prima formazione del Perrone-ter sembra praticamente fatta. Accantonato definitivamente il 4-3-3 sanderriano, il trainer è pronto a gettare nella mischia gli elementi più esperti e che l’ex tecnico del Latina aveva relegato in panchina ed a schierare una squadra equilibrata e che badi con una certa attenzione soprattutto alla fase difensiva. Priva degli infortunati Esposito, Nalini, Molinari e Gustavo e con Rizzi ancora in dubbio, la Salernitana dovrebbe scendere in campo con il 4-3-1-2: dopo due settimane di stop, rientra tra i titolari Iannarilli, in difesa spazio a Luciani e Piva sulle corsie laterali ed alla coppia Siniscalchi-Tuia al centro, in mediana il rientrante Montervino affiancherà Perpetuini, intoccabile, e Volpe, con Foggia alle spalle del tandem Ginestra-Guazzo e Mounard in panchina pronto a dare il proprio contributo in corso d’opera. Nell’allenamento di ieri mattina a Corato, in cui Perrone ha riproposto la classica partita di calcio-tennis del venerdì, la squadra si è allenata molto sui movimenti da attuare in fase difensiva e sulle distanze tra i reparti, obiettivo principale non prendere gol e sfruttare al massimo le qualità di Foggia, costretto in passato ad un dispendioso lavoro in fase di non possesso che gli faceva perdere lucidità negli ultimi 16 metri. Questa mattina è in programma la rifinitura, nel pomeriggio Perrone terrà a Salerno un’attesa conferenza stampa. Sorteggiati infine gli accoppiamenti di Coppa. Se la Salernitana batterà il Catanzaro sfiderà Ischia e Frosinone. Gaetano Ferraiuolo

Consiglia